skin adv

#futsalmercato, certi rumors e un annuncio: Milella non è più il tecnico del Mantova

 30/05/2020 Letto 227 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Redazione
Società:    MANTOVA





Certi rumors (LEGGI QUI) diventano ufficiali. Il Mantova conferma la bontà di una delle nostre anticipazioni di futsalmercato con un affettuoso saluto a Pino Milella, ora non più tecnico dei virgiliani.
 
 LA NOTA Di solito quando un giocatore o un allenatore lasciano una società è prassi comunicare la fine di un rapporto, con i convenevoli del caso, ma in questo caso diventa assai difficile riuscire a comporre qualsiasi tipo di comunicato o altro a riguardo. Vorremmo partire con quello che ha fatto Pino Milella per questa società e questa Città in cinque anni. Stagione 2015/2016 vince i play off di serie C2 e viene promosso in serie C1. Stagione 2016/2017 vince i play off di serie C1 e viene promosso in serie B. Stagione 2017/2018 vince i play off di serie B e viene promosso in serie A2. Stagione 2018/2019 vince i play off di serie A2 e viene promosso in serie A. Stagione 2019/2020 si qualifica per la final eight di Coppa Italia e al momento dell'interruzione del campionato in piena corsa per i Play Off Scudetto. "Arrivo' in una calda sera d'estate con lo stile che da sempre lo contraddistingue - si legge nella nota ufficiale - quello dell'umiltà e della prudenza, dubbioso dopo le tante delusioni che un uomo di futsal come lui aveva avuto da quello che è lo sport che lui ama. Nei suoi occhi si leggeva comunque la voglia di rivincita e di dimostrare che forse era giunto il tempo di riprendersi il palcoscenico che un tecnico come lui si merita. Decise di sposare il progetto del Mantova, coinvolto dall'entusiasmo di Cristiano Rondelli, che probabilmente facendogli la proposta più pazza della sua lunga carriera, lo convinse a sedersi sulla panchina del Mantova. Una panchina che nel corso del tempo , diventò sempre più fatta a sua immagine e somiglianza, facendo del Mantova il sinonimo di Pino Milella. Cinque anni di battaglie, cinque anni di successi strepitosi, emozionanti, vissuti passo a passo, mano nella mano come due sposi il Mantova e Pino, fino ad arrivare dove qualcuno non avrebbe mai scommesso un euro la serie A. Una serie A che Pino e il suo Mantova si sono conquistati con quelle che sono le sue prerogative: poche parole, sudore, umiltà e lavoro, condite da una competenza assoluta in uno sport che lui stesso ha visto nascere, ma senza voler mai apparire sotto i riflettori. Oggi purtroppo però, dopo solo qualche mese dall'aver ritrovato il paradiso dopo tanti sacrifici, Pino deve lasciare il suo Mantova e la serie A, per una scelta di vita. Una decisione sofferta, dolorosa e dura da accettare sia per Pino ma anche per il suo Mantova che diventa orfano del suo condottiero e del suo uomo simbolo. Sarà molto strano da domani vedere il Mantova senza Milella, così come altrettanto strano sarà vedere Pino non sedersi sulla sua panchina. Solo una parola che racchiude tutto il sentimento dal suo Mantova: "Grazie Pino, ti vogliamo bene" ! questa saranno sempre la tua casa e la tua società. Adesso per Pino che di certo non può stare senza futsal, si spalancano le porte di una nuova sfida di sicuro meno impegnativa ma allo stesso modo stuzzicante, allenare l'Hellas Verona in serie B, con tanta voglia di voler ancora una volta provare a stupire, perché si sa, Pino Milella non gioca mai per partecipare ma sempre per vincere.
 
Redazione C5Live




Pubblicità