skin adv

Casagiove, di nuovo il Venafro. Fuschino non si fida: “Sarà un’altra gara”

 30/09/2022 Letto 421 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Alessandro Pau
Società:    CASAGIOVE





Il Casagiove domani farà il proprio debutto nel Girone F Serie B. Ad aspettare i ragazzi di Panniello ci sarà lo Sporting Venafro, compagine già affrontata dai casertani nel primo turno di Coppa Divisione. In quell’occasione furono proprio i falchetti a imporsi col tondo punteggio di 4-0, ma stavolta ci si aspetta una gara completamente diversa. Si giocherà a campi invertiti e i roster hanno sulle gambe più settimane di lavoro. Marco Fuschino, portiere del Casagiove, presenta così la sfida:

Uno sguardo generale sulle ambizioni stagionali sia personali che della squadra
“Da neopromossa la società, come giusto che sia, punta a fare un campionato tranquillo ma io sono abituato a guardare un po’ oltre e quindi spero, sia a livello personale che di squadra, di riuscire a fare una stagione di alto profilo”.

Cosa avete percepito dalle prime gare ufficiali in Coppa? Siete soddisfatti del punto di forma a cui siete arrivati alla prima di campionato?
“Sinceramente sono rimasto sorpreso in positivo dalle prime uscite stagionali. A dispetto dei pochi allenamenti che avevamo nelle gambe prima di affrontarle siamo riusciti lo stesso ad avere ritmi alti e trame di gioco importanti. Ora è passata ancora qualche settimana da quelle partite e con più allenamenti nelle gambe sensazioni in campo sono molto buone quindi posso dire che siamo pronti per sabato”.

Che match sarà col Venafro? Vi aspettate una partita simile a quella di Coppa?
“Credo che sarà totalmente un’altra partita. In primis per le dimensioni del campo di Venafro, dove ovviamente loro sono di casa e possono sfruttare di più le proprie caratteristiche. Avranno la loro punta di diamante, Foglia, che non c’era in Coppa e non ha bisogno di presentazioni, anche se noi rispetto a quella partita avremo due pedine fondamentali in più dalla nostra parte come Saul e Della corte che erano assenti e ci daranno un grande contributo. Infine, di sicuro mister Rizzo, che è un tecnico molto preparato oltre che un amico, avrà sicuramente lavorato bene per trovare le contromisure. Sarà una partita ostica ma noi diremo la nostra anche perché stiamo aspettando da tanto e non vediamo l’ora di cominciare questo campionato”.


Alessandro Pau

 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità