skin adv

Il Pescara riparte dal primato: Tampa e Taty le armi in più con la Ternana

 17/03/2018 Letto 378 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    PESCARA





Archiviata con più di qualche amarezza la Final Eight, il Pescara torna a giocare in campionato, dove occupa il rango di capolista, incalzata a due punti dall’Olimpus Roma. Questa volta ad essere ospitata tra le mura del PalaRigopiano è la blasonata Unicusano Ternana, compagine che dopo aver mancato clamorosamente l’obbiettivo della Coppa Italia, ha attraversato in settimana una grave crisi tecnica, culminata nelle dimissioni dell’allenatore Marco Shindler e dell’intero staff tecnico. Dimissioni respinte dal vertice societario umbro, alla luce di una dichiarata fiducia incondizionata.

TERNANA - All’andata il Pescara sciorinò una delle sue migliori prestazioni, battendo le Ferelle, di fronte ad un PalaDiVittorio gremito, con un secco 5-2, che ben rappresentava il valore assoluto del roster biancazzurro. Da quel giorno ad oggi è purtroppo passata tanta acqua sotto i ponti e l’attuale organico pescarese non può offrire la ricchezza di scelte che poteva garantire sino ad un mese fa. In aggiunta si consideri che quella Ternana affrontata e battuta all’andata non poteva contare sull’apporto di Juliana Paula Bisognin, rientrata dal Brasile in gennaio,  e di Jessika Manieri, a quel tempo ancora in attesa del transfer. Organico ampio e di qualità, pertanto, quello della Ternana, forte di giocatrici esperte e d’indiscusso valore come Mascia, Renatinha, Valeria, Neka, Talita Bianchi, Presto e Coppari. Battere le Ferelle, quindi, non sarà facile anche se, conoscendo la voglia di riscatto delle biancazzurre di sicuro si tenterà di tutto per tornare a vincere tra le mura di casa. Segundo conta soprattutto sulla crescita di condizione di Tampa e Taty, ormai guarite dagli acciacchi che le hanno costrette ad uno stop forzato e oggi alla ricerca di una ritrovata forma ottimale. In settimana si è tornati a lavorare con la giusta concentrazione e di sicuro mister Segundo si attende una prestazione ben migliore rispetto a quella, condizionata dalle assenze e dai trascorsi infortuni, vista in Coppa contro lo Statte. C’è voglia di riscatto, per dare una nuova svolta alla stagione, il Pescara delle Galattiche è sceso sulla terra ma non per questo ha perso la determinazione e la “garra” che l’hanno sempre contraddistinta.  Appuntamento, quindi, alle ore 17.00 di domenica 18 marzo, presso il PalaRigopiano di Pescara, quando gli arbitri Antonino Lupone di Lanciano e Luca Moscone dell’Aquila, coadiuvati al cronometro dal pescarese Alberto Onesti, daranno il via alla partita.


Massimo Renella
Ufficio Stampa Pescara





Pubblicità