skin adv

Zagarolo, Troisi amaro sulla stagione: “Potevamo fare di più. Futuro? Vorrei restare”

 22/05/2020 Letto 405 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Alessandro Pau
Società:    CITTA DI ZAGAROLO





Il Città di Zagarolo archivia la sua seconda stagione in Serie C2 con un risultato ampiamente al di sotto delle aspettative. Tiziano Troisi ripercorre il campionato e ciò che sarebbe potuto andare meglio, parlando anche del futuro e della sua ferma volontà di restare in amaranto.

CAMPIONATO - Partito con ambizioni playoff, il Città di Zagarolo si è ritrovato a lottare per la salvezza fino allo stop per il Covid-19. Cosa non è andato durante la stagione ce lo spiega Tiziano Troisi: “Siamo partiti in modo brillante, ma col tempo ci siamo persi, andando a finire nella parte bassa della classifica - spiega l’amaranto -. Io credo che, sulla carta, eravamo una squadra molto forte per la categoria, ma poi in campo è diverso. Nonostante le buone premesse e i dettami del mister, in campo ci andiamo noi giocatori, e siamo noi a mettere in pratica il gioco. Se però i pensieri di tutti i giocatori non combaciano, non si riesce a ottenere i risultati. Inoltre - aggiunge -, ci si è messa anche la sfortuna. Per portare un esempio simbolico, contro l’Anagni abbiamo dominato e concluso tantissime volte in porta. Loro, con solamente due tiri, sono riusciti a segnare: in questi casi è ovvio che, oltre alla mancanza di cattiveria sotto porta, si tratti anche di sfortuna”.

FUTURO - Con l’ufficialità dello stop definitivo alla stagione 2019/20, le società possono iniziare il valzer del mercato e delle riconferme. Dal canto suo, Troisi non ha nessuna intenzione di dire addio agli amaranto: “Se dipendesse da me, non ci sarebbe neanche bisogno di parlare col presidente - afferma infatti -. La mia volontà è quella di restare qui: con Alessandro (Niceforo, ndr), e i due fratelli Riccomagno (Mauro e Marco, rispettivamente allenatore e presidente, ndr), ho instaurato un bellissimo rapporto. Se da parte loro ci sarà la voglia di continuare, io mi farò trovare disponibile. Credo che una volta entrati in questa società, sia impossibile andarsene”. Infine, chiosa sul possibile obiettivo della prossima stagione: “Credo che questo gruppo, se riconfermato e con maggiore concentrazione e fortuna, avrà la possibilità di puntare a ottimi risultati”.


Alessandro Pau
 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità