skin adv

Amichevoli, Lecco: k.o. con Milano e CDM Genova, ma Parrilla a testa altissima

 04/10/2020 Letto 168 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LECCO





Nuovi positivi segnali per il Lecco di mister Pablo Parrilla, impegnato sabato 3 ottobre nel triangolare di Genova che ha visto i blucelesti impegnati contro i padroni di casa del Cdm, compagine della massima serie e il Milano di Serie A2. Lecco ko in entrambe le sfide, ma in grado, nonostante le assenze di capitan Iacobuzio e D'Amico, di mostrare ottime trame di gioco e tenere praticamente sempre testa ai quotati avversari.

PRIMO MATCH - Triangolare organizzato con partite da due tempi di 20 minuti (non effettivi) ciascuno e aperto dal derby lombardo tra Lecco e Milano, vinto dai meneghini per 3-2. Ottimo avvio del Lecco che fa girare bene palla e carica gli avversari di falli, dimostrando di saper pressare con i tempi giusti e uscire con disinvoltura palla al piede quando si vede a sua volta pressata. A sbloccare il risultato è Lucchese al 10', bravo di esterno a infilare la sfera nell'angolino sull'uscita del portiere dopo una palla recuperata a centrocampo. Scarpetta sbaglia il tiro libero del 2-0 e il primo tempo va in archivio con il Lecco avanti di un gol. Il raddoppio bluceleste arriva nella ripresa grazie ad un'azione personale di Kirschbaum, conclusa con un tiro sul palo ribadito in rete dall'attento Ferraro in tap-in. Il Milano non ci sta e all'11' il rigore di Casagrande, concesso per fallo di mano in area di Lucchese, riapre la gara. Il lecco, in campo per buona parte del match con tre under 19, sfiora il colpo del ko senza trovarlo e viene poi punito dalla rimonta avversaria negli ultimi tre minuti di gioco. Kirschbaum, solo davanti al portiere, non insacca la palla del 3-1 e sul ribaltamento di fronte il Milano si guadagna la punizione del pareggio, insaccata da Silveira grazie anche a una deviazione. Il Lecco non demorde e sfiora il nuovo vantaggio con Scarpetta, neutralizzato dal portiere milanese a tu per tu. Dall'altra parte nuova punizione per i milanesi che ribaltano così il risultato grazie alla trasformazione di Gargantini.

SECONDO MATCH - Nella seconda sfida il Lecco affronta i padroni di casa del Cdm di Serie A e cade con onore sul 4-2 dimostrando un'identità di squadra sempre più solida grazie alle direttive di mister Parrilla. Nonostante la differenza di valori, il Lecco impegna in diverse occasioni il portiere avversario, senza riuscire nel primo tempo a trovare la via del gol. Dopo un'occasione non sfruttata a tu per tu da Joao, il Cdm sblocca il risultato al 2' con Titon su schema da calcio d'angolo, raddoppiando con Silon al termine di un'azione corale. Scarpetta e Kirschbaum mettono i brividi alla difesa ligure, ma la prima frazione di gioco si chiude sul 2-0. Nella seconda Scarpetta viene lasciato a riposo precauzionale dopo una botta, ma con i suoi giovani in campo il Lecco riporta la sfida in parità sul 2-2. Il primo gol arriva grazie a Joao sulla destra, tiro deviato da un difensore e palla in gol. Il 2-2 è il risultato di una nuova discesa laterale di Joao, palla forte sul secondo palo e rete di Kirschbaum. Al 18' Lucchese perde palla in area e il Cdm ne approfitta prontamente siglando la rete del 3-2, mentre il quarto gol locale arriva allo scadere con Ramon.

TERZO MATCH - Nella terza e ultima sfida successo del Cdm Genova sul Milano per 1-0 e liguri che si assicurano il primo posto nel triangolare, mentre il Lecco pensa già alla giornata di lunedì quando riprenderà la preparazione in vista dell'esordio in campionato fissato per sabato 17 ottobre al Palataurus contro i piemontesi del Monferrato. Allenamenti che riguarderanno finalmente anche l'argentino Juan Diego Castillo, pronto a raggiungere Lecco in serata e dare così il via alla sua avventura bluceleste.


Ufficio Stampa Lecco




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità