skin adv

Palmarola in buone mani. Frigione-Gaglini: "Biagini e Baric due tecnici competenti"

 08/10/2020 Letto 972 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    PALMAROLA CLUB





Per erigere un edificio affidabile e che duri nel tempo, c’è bisogno prima di costruire delle fondamenta solide. Questa è la filosofia del Palmarola Club, la nuova e ambiziosa realtà nel mondo del futsal pronta a scommettere il suo futuro sui giovani. “Il nostro è un progetto a tutto tondo - premette il direttore generale Simone Frigione -. Puntiamo a far crescere i ragazzi e a farli arrivare in prima squadra, che rappresenta per noi la ciliegina sulla torta”.

FRIGIONE - E per affidare questa missione, chi meglio del tecnico Walter Biagini? “Abbiamo scelto un mister più che competente, visto il suo trascorso nel futsal nazionale - spiega il diggì -. Abbiamo allestito, per la compagine che militerà in Serie D, una rosa abbastanza competitiva, composta da un mix di giovani e gente più esperta. Walter è perfettamente in grado di gestire tale gruppo e, grazie anche al suo ruolo come allenatore dell’Under 19, potrà dare spazio in prima squadra ai più meritevoli”. Una formazione dal grandissimo potenziale, ma che potrà dire la sua già dal primo anno di vita. “Abbiamo mantenuto un profilo basso, senza proclami - dichiara Frigione -. Tuttavia, considerando il valore del roster e dell’organico possiamo puntare a un campionato di vertice”.

GAGLINI - Se da un lato “i grandi” stanno già scalpitando per non sfigurare al loro debutto in D, dall’altro i più “piccoli” sono pronti a prendersi tutto il tempo necessario per crescere nel migliore dei modi. “L’obiettivo del Palmarola - spiega il responsabile del settore giovanile Gianmarco Gaglini -, per ogni categoria della sua Scuola Calcio, è quello di far divertire i ragazzi e formarli non pensando alla vittoria. Vogliamo creare un ambiente familiare nel quale i bambini giocano e i genitori trascorrono il loro tempo”. Una linea che potrebbe offrire, un giorno, grandi benefici a livello societario. “L’entusiasmo di questi ragazzi ci darà la giusta spinta per avere successo in futuro”, sostiene Gaglini, non tralasciando i valori sui quali si fonda il Palmarola Club: “Vogliamo tenere i giovani lontani dalla strada e dalle nuove tecnologie come gli smartphone, la playstation e il pc, insegnandogli i valori più sani dello sport”.

UNDER - Come accaduto con l’U19, il club del presidente Francesco Certelli ha scelto di affidare le panchine dell’U15 e dell’U17 a un altro esperto trainer. “Abbiamo accolto a braccia aperte il bravissimo allenatore Giorgio Baric - svela il responsabile -, con esperienze in categorie importanti come la C1. Se Walter dispone già di un gruppo amalgamato e pronto per essere competitivo sin da subito, Giorgio, invece, avrà maggiormente il compito di far crescere i due roster. Se poi quest’anno arriveranno i risultati, ben vengano”. In Via Fosso di Santo Spirito possono dormire sogni tranquilli: il futuro del Palmarola è in buone mani.


Alessandro Cappellacci




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità