skin adv

LFA, l'auspicio di Passarelli: "Spero che il Covid-19 non ci fermi di nuovo"

 09/10/2020 Letto 395 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    LAURENTINO FUTSAL ACADEMY





Cambia il nome, non la sostanza. Anche il Laurentino Futsal Academy è pronto allo start di Serie C1, che, domani - 10 ottobre -, lo vedrà sfidare il Valentia tra le mura amiche. Una società rinnovata, sì, ma che ha mantenuto lo stesso spirito di sempre. Su tutti Antonio Passarelli, il numero uno del club di Via Orio Vergani. “Auguro a tutte le società un buon campionato, nella speranza che il Covid-19 non ci costringa a fermarci di nuovo - premette il patron -. Per quanto riguarda l’esordio in campionato, preferisco non esprimermi: sarà il campo a parlare”.

PRIMA SQUADRA - Il roster che se la vedrà con il Valentia è stato costruito, ovviamente, rispettando la stessa filosofia di sempre. “Sono orgoglioso dei giocatori che vestiranno quest’anno la maglia del Laurentino - afferma soddisfatto Passarelli -, perché sono tutti ragazzi validi e disposti a portare in alto i colori del nostro quartiere. Come qualità siamo senz’altro più forti e più concreti rispetto alla stagione passata”. Una formazione competitiva e pronta a ripetere le ottime prestazioni della scorsa annata. “Direi che con questa squadra possiamo tranquillamente puntare alla “salvezza” (ride, ndr). Scherzi a parte, con mister Di Rocco come nostro condottiero potremo ancora dire la nostra”, dichiara il massimo dirigente.

GIOVANILI - Il presidente si sofferma inoltre sull’Under 21 dell’LFA, il fiore all’occhiello del club: “Abbiamo un vivaio davvero promettente - sottolinea -. Puntiamo a costruire una prima squadra formata esclusivamente da ragazzi di Laurentino 38 e avere a disposizione questi giovani talentuosi è senza dubbio un bene per la nostra società”. Un progetto verde, quello del Laurentino, che inizia dai più piccoli. “La Scuola Calcio sta crescendo bene e questo mi rende felicissimo, ma ancor di più che i bambini del quartiere cominciano a vestire i nostri colori”. Una ventata d’ottimismo, visto il presente incerto, per il futuro di casa Laurentino.


Alessandro Cappellacci





Pubblicità