skin adv

Sestu, coi derby di male in peggio. E' già tempo di scontri diretti

 25/10/2020 Letto 219 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI SESTU





Non si muove la classifica del Città di Sestu che, nella gara disputata sul parquet del PalaConi, va incontro al secondo stop stagionale, a prendersi l’intera posta in palio sono i padroni di casa del 360GG Futsal con il punteggio di 3-0. La formazione cagliaritana schiera il quintetto iniziale formato da Filò, Murga, Murroni, Serpa e Braga, sul fronte opposto iniziano Muscas, Ramada, Renan, Francini e capitan Cau.

LA PARTITA Le due compagini mostrano sin da subito una particolare attenzione sulla fase difensiva e le azioni degne di nota si contano sulle dite di una mano con le occasioni importanti che vengono portate da Giulio Mura e Recasens da un lato, il primo tira fuori mentre lo spagnolo vede la sua conclusione respinta da Muscas, la risposta è affidata a Francini e Renan, in entrambi i casi Filò è attento. Al minuto 8’02” arriva il quinto fallo dei sestesi, qualche istante più tardi il bonus finisce e commettono la sesta infrazione che porta Lucas Braga dal dischetto dei dieci metri ma l’ex Città di Asti apre troppo il compasso e manda la palla sul fondo.
I locali guadagnano campo e nel finale di prima frazione trovano due reti in poco tempo: al 16’34” Serpa riceve lateralmente e si gira trovando il pertugio giusto il palo e Muscas per siglare il vantaggio ed al 18’49” arriva il raddoppio con un tiro di Braga deviato da Bueno, lo stesso argentino, poco prima, ha avuto la chance per il pareggio ma la sua conclusione si accomoda sulle braccia dell’estremo difensore di casa ed all’intervallo si va sul risultato di 2-0. Nella ripresa gli ospiti provano a ridurre le distanze ed è ancora Bueno il protagonista ma il suo tocco su calcio di punizione colpisce il legno, al 2’14” arriva l’episodio che indirizza in maniera definitiva l’incontro con il secondo giallo, e conseguente rosso, comminato a Renan, decisione che risulta essere l’apice di una gestione dei cartellini un po’ dubbia ed il 360GG sfrutta la superiorità per realizzare il 3-0 con il tocco sotto porta di Recasens appena 50 secondi più tardi. Gli ospiti provano a riaprire la gara ma Francini non trova lo specchio e Filò compie un grande intervento per negare a Cau prima della clamorosa azione da gol non ottimizzata da Atzeni, dall’altra parte Serpa centra il legno e sia Hurtado che Recasens non centrano la porta. Nelle battute finali il tecnico campidanese Wilson si gioca il tutto per tutto con la carta Cau schierato come quinto uomo trovando di fronte però una difesa ordinata e neanche il tiro libero calciato da Casu, sfera sul palo a portiere battuto, serve a ridurre il passivo.

L'ANALISI Dopo i due derby aridi di soddisfazioni, per il Città di Sestu iniziano una serie di scontri diretti per il discorso salvezza ed i rossoblù sabato prossimo attendono la  visita della Roma Calcio a 5 in una gara dove i punti iniziano a farsi veramente pesanti.

360GG-CITTA' DI SESTU 3-0 (2-0 p.t.)
360GG: Filò, Murga, Murroni, Serpa Braga, Setzu, Mura, Recasens, Siddi, Ennas, Cattaneo, Hurtado. All. Podda
CITTA' DI SESTU: Muscas, Ramada, Cau, Renan, Francini, Corona, Atzeni, Casu, Bueno, T. Lintas, A. Lintas. All. Wilson
MARCATORI: 16'54'' Serpa (GG), 18'49'' Braga (GG) , 3'01'' s.t. Recasens (GG)
AMMONITI: Correa (S), Cau (S), Francini (S), Hurtado (G)
ESPULSI: 2'14'' s.t. Correa (S) per somma di ammonizioni
NOTE: al 11’42” Braga (GG) sbaglia un tiro libero, al 17’02” s.t. Casu colpisce il palo su tiro libero
ARBITRI: Pasquale Giaquinto (Ostia Lido), Michele Desogus (Cagliari), CRONO Emanuele Mele (Oristano)

Mattia Bullita
Agenzia Uffici Stampa DirectaSport


 





Pubblicità