skin adv

Genzano, avanti così. Roccia e l'U15: “I ragazzi hanno bisogno di uno sfogo”

 13/11/2020 Letto 377 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Redazione
Società:    GENZANO





Il Genzano, in questo periodo difficile, ha investito molto per rendere le sue strutture più sicure possibili per i tesserati e continuare la propria stagione sportiva. “Abbiamo deciso di proseguire con gli allenamenti individuali lasciando il palazzetto e spostandoci su campi esterni. Ci atteniamo scrupolosamente ai protocolli, rispettando tutte le procedure per evitare qualsiasi forma di contagio - dichiara il mister dell’Under 15 Daniele Roccia, che prosegue elogiando la società -. Nel Genzano c’è stato un grande lavoro dietro: una preparazione e un’accuratezza nell’osservare le direttive sia da parte di noi mister sia, soprattutto, della dirigenza”.

ROCCIA – Il tecnico non nasconde le perplessità iniziali, ma anche l’importanza di non essersi fermati: “I ragazzi hanno bisogno di uno sfogo sia fisico che mentale. Nonostante persista la paura del contagio, vengono sempre numerosi, con le dovute attenzioni. La partecipazione c’è e devo dire che io ero preoccupato, perché il calcio a 5 è uno sport di contatto, però il bisogno di staccare la spina e mantenere una continuità a livello fisico è fondamentale”. Anche per gli allenatori, e quindi per Roccia, queste nuove modalità di condurre gli allenamenti sono del tutto nuove: “Mi sto adattando, inventando tutti esercizi individuali tra tecnica e tattica. È stata quindi una cosa innovativa anche per me, perché ho dovuto documentarmi. Cerco di non fare cose ripetitive per tenere i miei ragazzi sempre attenti. La squadra è giovane e già impostata, avendoci lavorato anche nella passata stagione. Il campionato? Non penso che possa partire a breve, certo non prima di marzo”.


Federico Pucci 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità