skin adv

Italpol doppio impegno sardo. Di Pietrantonio avverte: “Siamo pronti”

 05/01/2021 Letto 179 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Alessandro Pau
Società:    ITALPOL





Archiviato il 2020 con una serie di risultati altalenanti, l’Italpol si affaccia al nuovo anno con un doppio impegno in Sardegna. Prima Monastir Kosmoto, poi 360GG Futsal: tra il 6 e l’8 gennaio la compagine dell’Istituto di Vigilanza si gioca punti pesanti per il prosieguo della propria stagione.

IL PUNTO - Quattro vittorie, altrettante sconfitte e un pareggio: poteva andare sicuramente meglio la prima parte di stagione dell’Italpol, ora incastrato ai piedi della zona playoff: “Ci aspettavamo qualcosa in più - spiega Stefano Di Pietrantonio -, ma non cerchiamo nessun tipo di alibi. Tutte le volte che abbiamo perso l’avversario ha meritato la vittoria. Purtroppo, non è nell’indole dell’Italpol perdere così tante partite in breve tempo, ma quest’anno il campionato è molto competitivo e ci sono diverse compagini attrezzate”. Risultati al di sotto delle proprie aspettative, ma la stagione è tutt’altro che compromessa: “Siamo tranquilli - afferma il dirigente del club -, siamo alla seconda stagione in Serie A2 e ci vogliamo confermare nelle zone alte della classifica”.

SARDEGNA - Il 6 gennaio recupero della seconda giornata sul campo della Monastir Kosmoto; l’8 gennaio la regolare undicesima di A2 in casa della 360GG Futsal. Questi gli impegni che attendono l’Italpol all’esordio nel 2021. “Durante la sosta la squadra ha lavorato bene - prosegue Di Pietrantonio -. Arriviamo a questo doppio impegno con la giusta mentalità. Purtroppo avremo qualche assenza, come Ippoliti e Del Ferraro che dovranno scontare delle giornate di squalifica, ma sono sicuro che chi giocherà al loro posto si farà valere. Che partite mi aspetto? Sono due squadre che giocano in maniera tranquilla - osserva -, e senza presunzione credo che se giochiamo come sappiamo fare possiamo ottenere ottimi risultati. Il 360GG - continua - ha giocato poco, per questo non è facile capire chi ci troveremo davanti: dovremo dare il massimo”. Fare punti in entrambe le sfide darebbe una maggiore tranquillità all’Italpol in ottica playoff: “Non abbiamo degli obiettivi ben precisi - dichiara il dirigente -, ma vogliamo arrivare con relativa tranquillità a qualificarci ai playoff. Abbiamo i mezzi per farlo”. Chiosa finale con un augurio: “Spero che questo nuovo anno possa portare maggiore tranquillità a tutto il mondo del calcio a 5”.


Alessandro Pau

 

 





Pubblicità