skin adv

Double Napoli, la rivincita di Piero Basile. E il trionfo di Serafino Perugino

 19/04/2021 Letto 317 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Redazione
Società:    FF NAPOLI





Il Napoli di Fortino e dei fortissimi: Foglia, quel Nejc Hozjan che ha piacevolmente impressionato nella splendida cavalcata dei flegrei in Final Eight. Perfino capitan Perugino ha strappato applausi in una partita sontuosa nel 5-0 rifilato in finale all’Olimpus. Ma questo Napoli pigliatutto è a immagine e somiglianza di un tecnico tornato alla ribalta: Piero Basile.

SI E’ MESSO IN MOSTRA a Putignano, è salito in A col Martina, scrivendo la storia del Latina, portato in Final Eight e addirittura nei quarti dei playoff scudetto, a un passo dalle semi. Poi le grandi difficoltà: Cisternino, Latina-bis e quel feeling mai scattato veramente a Eboli. “Lo sport dà sempre una seconda opportunità - spiega il tecnico martinese - non voglio parlare del mio recente passato, ma celebrare questa stagione leggendaria: abbiamo vinto tutte le partite, un record solamente eguagliabile. Ringrazio il Napoli per l’opportunità che mi ha dato, mettendosi a completa disponibilità”.

LA FINALE senza Turmena e Arillo, Basile ha trovato la chiave per sconfiggere 5-0 l’Olimpus di D’Orto: “Avevamo due-tre piani tattici: quando abbiamo saputo dell’assenza di Ghiotti, abbiamo optato per un pressing a metà campo. Siamo stati bravi e fortunati, ma abbiamo dominato”.

GIOIA DOPPIA dunque per Serafino Perugino. Tutte le scelte effettuate a inizio stagione hanno regalato il double al Napoli: “Sono strafelice per questa stagione. Nonostante le defezioni di Turmena e Arillo, abbiamo dominato la finale. Sono orgoglioso di questa impresa sportiva e di questa società. Abbiamo dedicato la vittoria in campionato al nostro Marcolino, la Coppa Italia la dedico a me e alla mia famiglia. È tutto figlio di tanto lavoro”.

Redazione C5Live





Pubblicità