skin adv

Murilo: mi manda papà. Feldi, 3-1 in amichevole. Luizinho acciaccato

 11/09/2021 Letto 392 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FELDI EBOLI





Inizia con mezz’ora d’anticipo la partita amichevole tra Feldi Eboli e AP Calcio a 5, club casertano che milita in Serie B, allenato da mister Mangiacapra, tra le cui fila figurano anche vecchie conoscenze ebolitane, tra cui Nunzio Frosolone. Le vopi rossoblù ricominciano dal “PalaSele”, anche quest’anno il fortino delle gare casalinghe del campionato di Serie A 2021-2022. Prima dell’inizio della gara le due squadre hanno osservato un minuto di raccoglimento. Oggi, 11 settembre, è quella che viene ritenuta la data simbolo in ricordo di tutte le vittime del terrorismo. Si è trattata di partita vera nella quale i rossoblù si sono imposti per 3-1, d’altro canto gli ospiti hanno ben figurato pur militando in categorie inferiori. Gambe ancora appesantite dai carichi di lavoro, i rossoblù hanno appena finito la seconda settimana di allenamenti. Mister Serginho ha avuto modo di testare la tenuta di tutti i suoi atleti, tenendo a riposo Luizinho il quale ha accusato un dolore all’adduttore. Nulla di preoccupante, il calciatore tornerà in gruppo già lunedì.
 
PARTITA VERA Match che viaggia subito a gran velocità, ma il primo sussulto arriva dopo circa mezzora di partita. Il gol dell’1-0 porta la firma di Schiochet a 20 secondi dalla fine del primo tempo: calcio di punizione battuto da Rafinha, ribatte il muro della difesa, sulla sfera si avventa l’italo brasiliano che ribatte a rete, trovando l’angolo giusto sotto le gambe del portiere.
 
LA CHIUDE MURILO Nella seconda frazione l’AP trova la rete del pareggio, dopo tre minuti, è l’1-1. Le volpi passano ancora con un’azione spettacolare, partita da un lancio lungo dalle retrovie. Palla a Murilo Schiochet il quale, davanti al portiere lo batte con un pallonetto. Applausi per il laterale e 2-1. Poi è ancora Murilo a trovare la via del gol con il 3-1, e tripletta per lui. Ancora una bella giocata impostata dalla difesa, il laterale brucia la difesa e scavalca il portiere dell’AP, in uscita, con un scavetto, palla sul palo che poi gonfia la rete.
 
Ufficio stampa




Pubblicità