skin adv

Il Locri gioca la partita perfetta: Statte ko, ma per la Final Eight servono due vittorie

 19/01/2017 Letto 327 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Redazione
Società:    SPORTING LOKRIANS





Serviva la partita perfetta, e così è stato. Lo Sporting Locri espugna Statte, si qualifica matematicamente al girone Gold e mette in crisi le grandi in ottica final eight. A sole due giornate dal termine della regular season, la lotta per rientrare tra le prime 4 si fa ancora più serrata, e le calabresi vincendo le ultime due partite (la trasferta nel Lazio contro la Bellator e la sfida casalinga contro il fasano) volerebbero a Pescara estromettendo una grande (una tra Montesilvano, Lazio e Statte) che ne resterebbe esclusa.



PRIMO TEMPO - Parte subito forte lo Sporting che trova uno Statte troppo fermo sulle gambe, e nei primi tre minuti crea tre palle gol, la più limpida con Beita, ma la Margarito è attenta e difende bene la sua porta. E’ proprio il capitano a prendere per mano la squadra, detta i tempi, salta sistematicamente l’avversario; una Beita in questa condizione è capace di fare male a chiunque e domenica dopo domenica lo sta dimostrando. Mister Marzella chiama subito time out e cerca di richiamare l’attenzione delle proprie ragazze in bambola nei minuti iniziali. Dopo il grande inizio amaranto, le tarantine cercano di uscire dalla propria area ma quasi sempre con scarso successo. Trovano però il gol dopo 12 minuti con Marcella Violi, calabrese doc, che punisce lo Sporting con un tiro al volo dopo la respinta della barriera su un calcio di punizione. Si deve vincere e lo Sporting questo lo sa bene, come sa di avere le qualità per ribaltare la gara, anche se davanti c’è la seconda forza del campionato. Le calabresi arrivano al pari poco prima della fine del primo tempo; Soto trova liberissima fuori area capitan Beita che carica il tiro che vale la rete dell’1-1.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa lo Sporting deve fare la partita, vuole i tre punti e gioca un futsal ordinato e attento. E’ proprio grazie a questa condotta di gioco che lo Sporting completa il sorpasso; come domenica scorsa Soto riceve palla fuori area e lascia partire un tiro che batte la Margarito. Lo Statte ora deve inseguire, ci prova Lioba a movimentare l’attacco pugliese ma lo Sporting tiene botta e ribatte colpo su colpo. E’ Martina Cacciola stavolta a mettersi in evidenza chiudendo la sua porta proprio all’ex amaranto Lioba; sul ribaltamento di fronte ancora Soto giustizia la Margarito e realizza il gol che vale il tre a uno. Mancano poco più di sei minuti, nei quali lo Statte giocherà, ma senza fortuna, col portiere di movimento. E’ fatta, lo Sporting espugna Statte, supera in classifica il Montesilvano, e torna a casa con un sogno che a inizio stagione sembrava impossibile, l’accesso alle final eight. Mancano però ancora due partite, saranno due battaglie, sarà il solito spettacolo a cui ci ha abituato lo Sporting Locri, saranno emozioni a tinte amaranto.
 

Matteo Guerra





Pubblicità