skin adv

Marcelinho croce e delizia: Salinis a tratti irriconoscibile. Storia del primo kappaò

 23/10/2017 Letto 373 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    SALINIS





Dopo le convincenti vittorie contro Virtus Noicattaro e Sammichele, i ragazzi di Ferrazzano non riescono ad inanellare la terza vittoria consecutiva e si arrendono ad un coriaceo Ciampino Anni Nuovi.  Al Palasport di Andria, infatti, i laziali si impongono con il punteggio di 4-3 su una Salinis a tratti irriconoscibile, priva di quella determinazione che ha contraddistinto i rosanero nelle prime due uscite di campionato.


LA CRONACA - La cronaca: buon primo tempo dei padroni di casa che si portano in vantaggio a metà frazione con il solito Marcelinho, ma dopo pochi minuti il brasiliano fallisce la grande chance del raddoppio su un tiro libero concesso per fallo su Garcia. Si va dunque negli spogliatoi con il parziale di 1-0 per la Salinis. La ripresa si apre con l'aggancio del Ciampino Anni Nuovi (gran diagonale da banda destra di Dominici) e il nuovo sorpasso della Salinis con il tap-in ravvicinato di Iodice su assist di Marcelinho. Nei minuti successivi la Salinis esaurisce subito il bonus dei falli ed i laziali ne approfittano, realizzando al minuto 11 la rete del 2-2 con un tiro libero ben calciato dal brasiliano Dall'Onder. Poi al minuto 17' arriva l'episodio più discusso della partita: il neo acquisto Mejuto (argentino) va a segno, ma secondo l'arbitro l'argentino avrebbe commesso fallo. Niente rete, dunque, per i locali e tiro libero per il Ciampino che Dall'Onder trasforma ancora. Mister Ferrazzano non ci sta e tenta di giocarsi il tutto per tutto schierando Garcia nelle vesti di quinto uomo di movimento. Questa scelta porta alla rete di capitan Termine, abile al 18' a trovare una deviazione sul secondo palo e a ristabilire l'equilibrio. Nelle ultime battute di gioco il risultato sembra ormai orientato verso il pareggio, ma a poco più di 60" dalla fine Lutta approfitta di una grave disattenzione della retroguardia locale e regala ai suoi l'intera posta in palio.


PROSSIMO TURNO - A fine gara c'è tanto rammarico sui volti dei rosanero per la grande occasione sprecata, ma questo passo falso inaspettato può e deve servire da lezione. Sabato prossimo il sodalizio del presidente Forte cercherà l'immediato riscatto nella sfida esterna al fortissimo Meta.


Salinis - Ciampino Anni Nuovi  3-4 (pt 1-0)
Salinis: Termine, Marcelinho, Iodice, Riondino, Garcia Rubio, Damato, Otero, Amato, Mejuto, Leone, Schiavone, Gorgoglione. All. Ferrazzano
Ciampino Anni Nuovi C5: Becchi, Lutta, Terlizzi, Lemma, Mattarocci, Dall'Onder, Papù, Giannone, Dominici, Tomaino, Corvisieri. All. Micheli
Arbitri: Pierluigi Tomassetti di Ascoli Piceno e Alessandro Sorci di Pesaro.
Marcatori: 12' pt Marcelinho, 3'st Dominici, 7'st Iodice, 11'st Dall'Onder (T.L.), 17'st Dall'Onder (T.L.), 18'st Termine, 19' Lutta.
Note: 15'pt tiro libero fallito da Marcelinho (parato).


Ufficio stampa Salinis




COPIA SNIPPET DI CODICE