skin adv

Serie B, Hornets: esame superato. L'AP sbanca Velletri. Cade Palermo

 22/01/2022 Letto 560 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





Sette capolista su otto sorridono nella prima giornata di ritorno degli otto gironi che compongono il campionato di Serie B, anche quelle che non giocavano. Una sola battuta di arresto, quella in casa del Città di Palermo.

LA DODICESIMA vittoria su 13 gare della Domus Bresso arriva nella sfida tutta lombarda contro il Videoton Crema, sempre 10 i punti di vantaggio nel girone A su quell’Orange Futsal che conquista tre punti pesanti in ottica playoff andando a vincere in terra sarda contro la Med. Come la Domus, così il Cesena: l’imbattuta capolista del girone B non ha nessun problema contro l’Olimpia Rovereto e fa 12 su 13, mantenendo il +6 sul Pro Patria, con l’Aposa. Nel girone C il Pordenone rimane in testa senza giocare, anche se sono due ora le antagoniste dei Ramarri: c’è anche il Maccan Prata. Che torna a sorridere con il Cornedo e aggancia al secondo l’Udine City, sorpreso in casa dal Miti Vicinalis. Anche il Damiani&Gatti Ascoli può esultare senza scendere in campo nel girone D, dal momento che il Recanati non va oltre il 4-4 contro la Lastrigiana e resta lontano 10 lunghezze dalla vetta.

LA CAPOLISTA del girone E, lo Sporting Hornets supera un bell’esame domando l’Eur Massimo, ma il Città di Anzio sbanca Grosseto e resta a tre punti, con una partita in più. Lo scontro al vertice del girone F mette in ghiaccio la promozione diretta di un AP che sbanca Velletri e si porta a +9. In vetta al girone G c’è ancora l’Itria. Già, il Canosa, che in settimana aveva proprio sgambettato la capolista cade sul campo Dream Team Palo del Colle, senza operare l’auspicato sorpasso. L’unica battistrada a fermarsi è il Città di Palermo: galeotto il derby contro l’Acireale, perso in casa 3-1: Lamezia sempre a meno due, ma con altrettante partite in meno nel girone H.

Ufficio stampa Divisione





Pubblicità