skin adv

Esperienza Tonidandel: "L'Italservice Pesaro non è più favorito? Sì, ma..."

 30/07/2022 Letto 537 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    PESARO





Nuove regole, tanti addii, diversi volti nuovi ma una grandissima costante: Felipe Tonidandel vestirà ancora la maglia dell’Italservice Pesaro e la fascia di capitano. Alla vigilia della sua decima stagione in biancorosso, il numero 5 si affaccia sul futuro con estrema fiducia e razionalità. “Sono molto contento di essere rimasto – racconta -. Sarà una sfida nuova, ma sono entusiasta di ripartire. Cercherò di dare il massimo, tutto me stesso, come ho sempre fatto per l’Italservice. Si è chiuso un ciclo durato 4 anni, abbiamo creato un grande gruppo, una famiglia, tanti fratelli sono andati via e sarà un piacere affrontarli nei prossimi mesi. Colgo l’occasione per dare il benvenuto ai nuovi arrivati, giunti in una squadra abituata a vincere e non sarà semplice per loro. Noi della vecchia guardia allora cercheremo di fare tutto per dargli una mano, per farli ambientare e conoscere in fretta come si vive l’ambiente Italservice”.

UN AMBIENTE fortemente condizionato dalla riforma: “La stagione sarà durissima, non siamo più i favoriti. Abbiamo giocato per 3 anni con i favori del pronostico, l’anno prossimo non sarà così. Le pressioni che avevamo, ora le avranno altre società. Partiremo con 4-5 squadre davanti a noi, però siamo comunque forti, il mister e la società hanno composto una rosa molto competitiva e lotteremo fino alla fine per ogni titolo, perché l’Italservice è abituata a fare questo. Sarà difficile, ma gli arrivi daranno una mano, consapevoli che qui si lotta per vincere nonostante la riforma abbia ovviamente indebolito la rosa. Sono molto fiducioso, i nuovi giocatori biancorossi mi piacciono tanto”. E ancora: “E’ difficile fare pronostici. Il nuovo regolamento racchiude tanti punti interrogativi, di certo il livello si abbasserà notevolmente. Sarà un campionato molto diverso, che scopriremo col passare delle settimane. Il Napoli si è rinforzato più di tutti, poi ci sono anche Olimpus Roma, Real San Giuseppe e Feldi Eboli che hanno fatto passi in avanti. L’Italservice però c’è, lotteremo contro di loro nonostante partano favorite. Giocheranno con la pressione di dover vincere, noi cercheremo di fare il massimo per impedirglielo e portare qualche titolo a Pesaro”.

Ufficio stampa





Pubblicità