skin adv

#futsalmercato: "Salutarsi è difficile, salutarsi fa male". Il Lido non sarଆ più come prima

 07/06/2023 Letto 1190 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FUTSAL NOCI





Un saluto strappa lacrime. Le emozioni scorrono sui social. Attraverso un post direttamente sul suo account, Maurizio Grassi chiude un lungo capitolo della sua carriera al Lido, come giocatore prima, allenatore poi.

IL POST - “Salutarsi fa male, salutarsi è difficile. Non lascio un semplice club, lascio una seconda famiglia, un ambiente che mi ha aiutato a crescere non solo sportivamente, ma, soprattutto, umanamente. Al Lido ho trascorso tantissimi anni: da giocatore, da allenatore del settore giovanile, da vice e da tecnico della prima squadra. Ho imparato tanto e “rubato” il più possibile dalle persone che mi hanno accompagnato in questo meraviglioso viaggio. Posso solo dire grazie a tutti, in particolare a Niko Pergola Paolo Gastaldi e Sandro Mastrorosato. Grazie per la fiducia, grazie per il supporto, grazie per aver creduto in me. Se sono arrivato a certi livelli, il merito è anche vostro. Porterò il Lido sempre con me, nel cuore, sulla pelle. Ma ora è arrivato il momento di voltare pagina, per quanto complicato sia. Tutto, nella vita e nello sport, ha un inizio e una fine. Avrei voluto chiudere con un successo, avrei voluto riportare questa squadra in Serie A. Purtroppo, non è stato possibile, anche se lo avremmo meritato tutti. Vado via, però, con la certezza di aver dato tutto me stesso e di aver ricevuto tantissimo da un gruppo fantastico, composto da veri uomini, oltre che da campioni. Un ringraziamento speciale soprattutto al MIO staff composto da professionisti seri ma soprattutto da uomini veri!! Grazie per avermi sopportato è supportato su qualsiasi scelta fatta!! Roberto Montenero Eithan Cousin Daniele Di Stefano Valerio Viero. Voltare pagina è giusto, dimenticare no. Grazie ancora di tutto, Lido!”

Ufficio stampa



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->