skin adv

Il Ciampino non prende quota: il Came infligge agli aeroportuali il 5° k.o. di fila

 25/02/2024 Letto 293 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CIAMPINO FUTSAL





Nel pomeriggio di sabato 24 febbraio, il Ciampino Futsal si è ritrovato a recitare lo stesso copione delle giornate scorse. Almeno, per quel che concerne gli incontri interni. Gli aeroportuali, nel loro PalaTarquini, hanno sfoderato l’ennesima prestazione per ampi tratti positiva, soprattutto sul piano dell’impegno, ma, anche in questa occasione, ciò non è bastato per riprendere quota in classifica. Il bottino pieno, infatti, se l’è aggiudicato il Came Treviso, che si è infine imposto 5-2 sul team di Via Mura dei Francesi.

PRIMO TEMPO - Sono i rossoblù a rendersi subito pericolosi con Palmegiani, che impegna Pietrangelo nell’1vs1 dopo 1’17” effettivi dallo start. A sbloccare il match, tuttavia, sono gli ospiti: la volée di Sacon da fuori area, su suggerimento di Suton direttamente da corner, si tramuta in un assist per lo stesso croato, che non ha alcuna difficoltà nell’insaccare la sfera a 4’02”. I padroni di casa reagiscono prontamente: i tentativi dell’ex Benevento e di Messina, però, vengono entrambi respinti dall’estremo difensore avversario. I veneti, allora, si riaffacciano avanti con Suton, che, servito da Japa, costringe Casassa - coadiuvato da Ferretti - a un intervento maiuscolo in chiusura. I laziali, comunque sia, ne hanno da vendere e Messina, su passaggio d’oro di Palmegiani, scaraventa infatti il pallone alle spalle di Pietrangelo - a 13’08” - al culmine di un’azione in velocità. Gli uomini di Rocha, nell’ultima parte della prima frazione, alzano il baricentro nell’intento di riportarsi sul +1 nel punteggio, ma sia il pallonetto di Sacon, a tu per tu con il numero 17 ex AeS, che il bolide di Botosso - sporcato quel tanto che basta da Messina - non trovano il bersaglio grosso. Entrambe le contendenti, perciò, tornano negli spogliatoi sull’1-1.

SECONDO TEMPO - Il Came ci impiega appena 10” per bussare alla porta difesa da Casassa, con quest’ultimo egregio nel dire di no a Suton. A 1’15”, invece, ci prova Sacon, ma il brasiliano, addirittura in terza battuta dopo le precedenti conclusioni murate dai rossoblù, è impreciso da posizione vantaggiosa. Il Ciampino, dal canto suo, sa rendersi pericoloso in ripartenza e per Palmegiani, in effetti, è un gioco da ragazzi liberarsi della marcatura di Vieira sull’out di sinistra: il tiro piazzato del classe 2001, nell’1vs1 con Pietrangelo, manca però di poco lo specchio. I nerazzurri, in ogni caso, continuano a spingere, e i loro sforzi vengono premiati a 4’28”: la palla calciata con violenza da Suton impatta dapprima la spalla di Peitaço, per poi carambolare sulla parte inferiore della traversa e, infine, oltrepassare la linea. Il nuovo vantaggio ospite, tuttavia, dura soltanto 12” effettivi: è il bolide di Ferretti, direttamente su punizione dalla trequarti, a sorprendere il numero 1 ex Napoli. La sfida si infiamma: Japa, su passaggio di Sacon, è bravo nel girarsi su Freddy, ma il suo successivo tentativo dai tre metri si infrange sul palo. Le chance più ghiotte, comunque sia, passano sui piedi dei padroni di casa: Di Guida, prima, e Turk, poi, sono monumentali nel murare Fatiguso sulla linea. A 10’21”, i trevigiani effettuano per la terza volta il sorpasso: Suton, da laterale, chiude l’uno-due con Vieira e supera Casassa con un velenoso rasoterra, per il suo personale hat-trick. Davide, a tal punto, affida la maglia gialla da estremo difensore al suo numero 22 per l’all-in su power play. La banda di Rocha, però, è cinica nel tramutare gli errori in fase d’impostazione degli aeroportuali nel 2-4, a opera di Japa (15’10”), e il definitivo 2-5, firmato da Sacon (18’38”).

LA SITUAZIONE - Il Ciampino, nonostante il lodevole impegno profuso dai propri interpreti, è dunque incappato nella sua quinta sconfitta di fila patita in regular season. Casassa e compagni, sempre terzultimi con diciotto punti, dovranno ora essere bravi a smaltire alla svelta le scorie scaturite dalla recente delusione, poiché martedì 27 febbraio la Serie A New Energy tornerà già in campo. Il main roster guidato da Fabrizio Davide, alle ore 20, se la vedrà con l’Italservice Pesaro al PalaPizza, nell’incontro valevole per la ventiduesima giornata della categoria regina.

CIAMPINO FUTSAL - CAME TREVISO 2-5 (1-1 p.t.)
CIAMPINO FUTSAL: Casassa, Peitaço, Sandro, Ferretti, Palmegiani, De Filippis, Messina, Freddy Santos, Lopez, De Stefani, Fatiguso, Carmeni All. Davide
CAME TREVISO: Pietrangelo, Turk, Suton, Vieira, Sacon, Sai, Ditano, Botosso, Del Gaudio, Di Guida, Fadiga, Azzoni All. Rocha
MARCATORI: 4’02” p.t. Suton (CA), 13’08” Messina (CI); 4’28” s.t. Suton (CA), 4’40” s.t. Ferretti (CI), 10’21” Suton (CA), 15’10” Vieira (CA), 18’38” Sacon (CA)
AMMONITI: Palmegiani (CI), Fatiguso (CI), Suton (CA), Freddy Santos (CI)
ARBITRI: Andrea Colombo (Modena) Ugo Ciccarelli (Napoli) CRONO: Angelo Bottini (Roma 1)


Ufficio Stampa Ciampino Futsal



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->