skin adv

Bernalda, la testa è già rivolta ai playoff. Grossi ci crede: "In ognuno di noi c'è una luce diversa"

 16/04/2024 Letto 447 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    BERNALDA FUTSAL





Neanche il tempo di festeggiare il raggiungimento dei play off dopo una strepitosa rimonta per il Bernalda Futsal che già da sabato prossimo saranno impegnati nella doppia sfida contro la Diaz Bisceglie proprio nel turno dei play off. 
 
Sull’attuale momento in casa rossoblu abbiamo ascoltato il capitano Giuseppe Grossi che ci svela il “segreto” dell’inversione di tendenza in  casa bernaldese che ha condotto la squadra dalla zona play out a quella play off. “Da Mirto – afferma Grossi - dopo lo svantaggio iniziale di 4-0 è cambiato qualcosa nella nostra squadra ne ho parlato proprio la scorsa settimana con il nostro Mister. Inoltre è stato importante l’arrivo di Boschiggia anche se abbiamo perso un altro elemento altrettanto importante come Gallitelli. E’ molto bello questo cambiamento che ha rappresentato la svolta del campionato; sembra che in ognuno di noi ci sia una luce diversa probabilmente siamo più convinti dei nostri mezzi…Ribadisco è scattata la molla dalla partita di Mirto”. 
 
Purtroppo a causa dell’espulsione (per doppia ammonizione) incassata sabato scorso contro il Castellana, il laterale lucano salterà la prima sfida degli spareggi play off. Grossi racconta così le due ammonizioni che hanno portato all’espulsione: “L’ho vissuta malissimo e ancora non ci credo pago dazio per un’ingenuità!!! Io cerco di dare sempre il massimo in campo e ci tenevo ad aiutare i miei compagni per vincere la sfida play off che ci attende contro la Diaz Bisceglie. L’espulsione può capitare ma non in questo momento. Ho incassato la prima ammonizione perché ho commesso un fallo tattico su un avversario che aveva preso campo magari avrei potuto accompagnarlo ma in campo non hai molto tempo per pensare mentre in occasione della seconda ammonizione è stato furbo il mio avversario in quanto mi ha “cercato”. Nella serata di sabato ho rivisto la partita ed ho notato che, nel primo tempo, quando noi avevamo raggiunto il bonus di 5 falli,  si era creata una situazione simile ma non ci è stato fischiato il fallo a sfavore. Rispetto il lavoro degli arbitri purtroppo è andata così. Dopo l’espulsione non sono andato in tribuna a seguire la partita, ho preferito restare negli spogliatoi. Sono orgoglioso dei miei compagni che hanno dato l’anima, alla fine il destino ha voluto quello se ci fossi stato io in campo non ci sarebbe stato Luciano (Benedetto) che ha segnato il 3-2. Cerco di vedere sempre il lato positivo delle cose perché è brutto restare fuori in una gara così importante come quella dei play off soprattutto quando li raggiungi da protagonista e per giunta da capitano. Non è la prima volta che raggiungo i play off con il Bernalda ma nella scorsa occasione ero un under e giocavo poco”. 
 
Per quanto riguarda la Diaz Bisceglie, Peppe Grossi dice: “E’ un ottima squadra in lotta per vincere il campionato fino alla penultima giornata però la sconfitta contro di noi e la vittoria dell’Acri hanno compromesso la rincorsa al primato. E’ una corazzata composta da elementi validi e di spessore che hanno una lunga esperienza in questa categoria e alcuni di loro anche in categoria superiore. Si giocherà su due partite e ovviamente serviranno delle grandi prestazioni da parte nostra. Dovremo restare concentrati per tutto l’arco di entrambi i match evitando “scivoloni” come quello capitato a me contro il Castellana. Speriamo di recuperare Gallitelli, almeno per una delle due gare. Ad ogni buon conto sarà importante l’aiuto di tutti anche il mio che sto sostenendo la squadra nel corso degli allenamenti e continuerò a farlo anche durante la partita dalla tribuna. Sono convinto che disputeremo due ottime gare sperando di vincere perché questo gruppo se lo merita per quanto è riuscito a realizzare nell’ultima parte del campionato passando dalla zona play out a quella play off grazie a 6 vittorie consecutive”.
 
Il pensiero finale è dedicato al bilancio personale della stagione: “Quest’anno il Mister ha puntato molto su di me, Laurenzana e Benedetto che è stato conosciuto dall’allenatore nel corso della stagione scorsa mentre io e Simone (Laurenzana) eravamo già noti al mister per le nostre caratteristiche in quanto ci aveva già allenati in passato, per questo ha puntato molto su di noi e penso sia stata una grande fortuna per noi. Volpini ci ha aiutato molto e personalmente queste ultime due stagioni le ricorderò sempre. Lo scorso anno è stato il mio primo da protagonista mentre quest’anno, oltre all’elevato minutaggio, sono stato investito della responsabilità della fascia da capitano. Spero ovviamente che riusciremo ad avanzare il più possibile ai play off ma a prescindere da questo, l’annata appena conclusa la ricorderò sempre. Non bisogna mai accontentarsi perché si può sempre andare oltre magari la prima parte della stagione avremmo potuto conquistare più punti che abbiamo perso banalmente in alcune partite ma alla fine sono soddisfatto”.


COPIA SNIPPET DI CODICE











-->