skin adv

L84, di semifinale in semifinale. "Qui c'è un gruppo di giganti"

 20/05/2024 Letto 204 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    L84





Inutile girarci intorno: la giornata di ieri è entrata di diritto nella storia della L84. I verdeneri, grazie al successo in Gara Tre contro la Sandro Abate, hanno raggiunto per la prima volta la semifinale Scudetto. Un traguardo straordinario che però resta un punto di partenza: ora lo sguardo è verso la serie contro il Napoli. Doveva essere una sfida all’ultimo sangue e lo è stata: tanta grinta sul parquet del Pala Maggiore e spettacolo per il pubblico di Torino. Parte forte la L84 che ha un’occasione gigante, ma il pallone danza sulla linea di porta irpina senza entrare. Allora si vola sul cambio di fronte, dove Arillo segna un gol bellissimo e mette la Sandro Abate avanti nel primo minuto di gioco: 0-1. Si continua comunque con un ritmo infernale con diverse occasioni da entrambe le parti: Tuli e Rescia non centrano lo specchio, mentre Tondi è bravo su Etzi. Poi il primo tempo cambia inerzia quando Basile decide di usare il portiere di movimento come arma per tenere il possesso. Tuttavia sappiamo quanto sia una tattica pericolosa. Infatti Raguso vede la porte libera e non si fa pregare: destro in fondo al sacco ed 1-1 dopo 5′ di gioco. Arillo prova a rispondere subito, ma Tondi gli sbarra la strada. Anche Etzi e Wilde provano ad iscriversi alla festa, ma Tondi c’è. Così la partita, sempre intensa, cambia dimensione a 9′ dalla sirena. Infatti Tuli pesca Fortini che decide di farlo bellissimo: suolata e destro all’incrocio, completando l’operazione sorpasso. I ritmi si alzano e Cuzzolino prova a far cantare il suo mancino, centrando però il palo. Poi a 6′ dalla fine del primo tempo Josiko scarica il destro, ma Vitiello c’è. Poi a 5′ dalla sirena abbiamo la prova di quanto il futsal sia uno sport. Infatti Wilde spacca il palo e la L84 riparte con Mateus che fulmina Vitiello: 3-1 verdenero. Il resto del primo tempo scivola via: la L84 è avanti. I primi minuti del secondo tempo ricalcano il ritmo del primo, con Tuli che scalda le mani a Vitiello. Allo stesso modo Tondi è attento sui possibili pericoli verso la porta verdenera. Così a 15′ dalla fine Basile gioca ancora la carta del portiere di movimento per la Sandro Abate. Però è la L84 ad essere pericolosa: Cuzzolino calcia da casa sua, ma centra il secondo palo della sua partita. Passa appena un minuto e Rescia ha la possibile palla del KO, ma va solo a centimetri dalla traversa di Vitiello. Così la Sandro Abate rimodella il proprio portiere di movimento, ma Tondi c’è su Avellino ed Hozjan. A 3′ dalla sirena Arillo ha sui piedi il pallone della speranza per la Sandro Abate, ma Tondi la toglie da dentro la porta verdenera. Così aumenta la fretta e la frenesia, tanto che gli irpini sbagliano, ma Coco viene stoppato da Avellino. Però non è finita fino alla sirena: ad 1′ dalla fine Galletto accorcia le distanze creando un’atmosfera agonica al Pala Maggiore. Eppure è chiaro che sia la giornata della L84. La Sandro Abate avrebbe un’ultima chance, ma Joselito non controlla, mandando de facto gli uomini di Paniccia in semifinale. Suona la sirena: è un’altra pagina di storia.

PANICCIA  - Al termine della sfida mister Paniccia ha analizzato la partita ai microfoni di Futsal TV: “A questi ragazzi va dato grandissimo merito. Hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo. Sono dei campioni ed hanno subito metabolizzato che martedì non avevamo fatto una buona gara, al di là del risultato. Oggi hanno sfoderato la miglior prestazione della stagione perché sono dei giganti. Contro la Sandro Abate è veramente complicato difendere il portiere di movimento per oltre 15 minuti. Siamo stati quasi perfetti perché abbiamo subito poco. Questo deve darci fiducia per la semifinale contro il Napoli, probabilmente candidata numero uno allo scudetto”. Dunque è storia: la L84 è in semifinale Scudetto per la prima volta nella sua storia. Però il viaggio continua sempre dal Pala Maggiore di Leinì: alla prossima c’è il Napoli.

Ufficio stampa

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->