skin adv

La prima volta del Meta Catania: batte ai supplementari il Prezioso Casa Napoli ed è campione d'Italia

 21/06/2024 Letto 4835 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





La quarantesima edizione della Serie A ha un campione d’Italia nuovo di zecca. Il Meta Catania si va a prendere il primo scudetto della sua storia ad Aversa, batte 6-4 ai tempi supplementari il Prezioso Casa Napoli in gara-3 delle Finals regalando un inedito tricolore alla Sicilia. Eroe del PalaJacazzi un catanese doc, Giovanni Pulvirenti, autore di una tripletta.

SOLITO TREND - Una finale al gran completo: Colini recupera Salas (comunque con la spalla vistosamente fasciata) e Mancuso, Juanra torna a disporre di Dian Luka. Si parte, e come ogni atto delle Finals è il Meta Catania a colpire per primo: Borruto perde palla a metà campo, Turmena vede Pulvirenti tutto solo dall’altro lato e lo serve, il catanese infila Bellobuono sbloccando il risultato dopo appena quattro minuti. Il Prezioso Casa Napoli fatica a riorganizzarsi, a tratti subisce il possesso palla rossazzurro, ma s’accende quando deve: Mancuso da fuori area, un mancino chirurgico di De Luca, in 86” è 2-1 per gli azzurri. Il Meta Catania perde le sue certezze e a 30” dal duplice fischio incassa addirittura un mortifero 3-1, ancora con una conclusione dalla distanza, stavolta di Bolo. Nella ripresa Juanra si gioca la carta Dian Luka, ma le prime occasioni, in ripartenza, sono tutte del Prezioso Casa Napoli, mal finalizzate però da Mancuso e Bolo. Due errori pesantissimi, che gli azzurri pagano a carissimo prezzo.

ALTALENA DI EMOZIONI - Una sassata di Anderson riapre gara-3 delle Finals, con la superiorità numerica figlia di uno sciocco rosso a De Luca, Podda fa 3-3, infortunandosi. Il catino del Pajacazzi si ammutolisce quando una ripartenza di Pulvirenti viene appoggiata in rete da Bocao. Colini si gioca subito la carta del portiere (Borruto) di movimento e la mossa porta al 4-4 di Ercolessi. Si va ai supplementari. Napoli ha due super occasioni per il nuovo vantaggio, ma prima Bolo e poi Salas falliscono i rispettivi tiri liberi. E ancora una volta viene punito, una doppietta di Pulvirenti regala il primo scudetto al Meta Catania.

LA PHOTOGALLERY

PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL-META CATANIA 4-6 d.t.s. (3-1 p.t., 4-4 s.t., 4-4 p.t.s.)
PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL: Bellobuono, Perugino, Mancuso, Salas, Bolo, Ercolessi, Perugino, De Luca, Borruto, Colletta, De Simone, Saponara, De Gennaro. All. Colini
META CATANIA: Timm, Podda, Bocao, C. Musumeci, Anderson, Silvestri, Pulvirenti, Dian Luka, Salamone, G. Musumeci, Turmena, Tornatore. All. Juanra
MARCATORI: 4'01'' p.t. Pulvirenti (M), 14'44'' Mancuso (N), 16'11'' De Luca (N), 19'30'' Bolo (N), 7'03'' s.t. Anderson (M), 10'22'' Podda (M), 11'29'' Bocao (M), 12'47'' Ercolessi (N), 0'30'' s.t.s. Pulvirenti (M), 1'46'' Pulvirenti (M)
AMMONITI: Salas (N), Mancuso (N), De Simone (N), Timm (M), Dian Luka (M), C. Musumeci (M), Bolo (N)
ESPULSI: al 10'08'' del s.t. De Luca (N)
NOTE: al 1'21'' del p.t.s. Tornatore (M) para un tiro libero a Bolo (N), al 3'54'' del p.t.s. Tornatore (M) para un tiro libero a Salas (N)
ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Paolo De Lorenzo (Brindisi) CRONO: Pierluigi Minardi (Cosenza)

SERIE A NEW ENERGY - PLAYOFF
QUARTI DI FINALE
1) OLIMPUS ROMA-ITALSERVICE PESARO 2-4 (gara-1 6-1, gara-2 3-5 d.t.s.)
2) META CATANIA-ECOCITY GENZANO 5-0 (7-1, 1-4)
3) PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL-FELDI EBOLI (4-4 d.t.s., 3-0)
4) L84-SANDRO ABATE 3-2 (6-4, 2-4)

SEMIFINALI
X) META CATANIA-ITALSERVICE PESARO (4-3, 5-4)
Y) L84-PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL 4-5 d.t.s. (7-2, 1-7)

FINALE - GARA-3
PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL-META CATANIA 4-6 d.t.s. (gara-1 5-3, gara-2 1-2)

ALBO D'ORO SERIE A
1984 Roma Calcetto, 1984/1985 Roma Calcetto, 1985/1986 Ortana, 1986/1987 Marino, 1987/1988 Roma RCB, 1988/1989 Roma RCB, 1989/1990 Roma RCB, 1990/1991 Roma RCB, 1991/1992 BNL Roma, 1992/1993 Torrino, 1993/1994 Torrino, 1994/1995 BNL Roma, 1995/1996 BNL Roma, 1996/1997 BNL Roma, 1997/1998 Lazio, 1998/1999 Torino, 1999/2000 Genzano, 2000/2001 Roma RCB, 2001/2002 Prato, 2002/2003 Prato, 2003/2004 Arzignano, 2004/2005 Perugia, 2005/2006 Arzignano, 2006/2007 Luparense, 2007/2008 Luparense, 2008/2009 Luparense, 2009/2010 Montesilvano, 2010/2011 Marca, 2011/2012 Luparense, 2012/2013Marca, 2013/2014 Luparense, 2014/2015 Pescara, 2015/2016 Asti, 2016/2017 Luparense, 2017/2018 AcquaeSapone, 2018/2019Italservice Pesaro, 2019/2020 non assegnato, 2020/2021 Italservice Pesaro, 2021/2022 Italservice Pesaro, 2022/2023 Feldi Eboli, 2023/2024 Meta Catania


Ufficio Stampa Divisione

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->