skin adv

#futsalmercato, Volonteri di rinnovare. "Io e Milano, stessi obiettivi"

 04/07/2020 Letto 84 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    MILANO





Porta blindata. Anche per l’anno prossimo tra i pali del Milano ci sarà Stefano Volonteri. Milanese di nascita e reduce da una stagione iniziata in modo complicato, Stefano ha colpito la società per la sua grande affidabilità e serietà. Un anno particolare. Il salto in A2, la prima partita, la prima espulsione, la panchina, il ritorno da titolare, la pandemia.
 
Come è stato l’incontro con la nuova categoria? Quali le differenze sostanziali con la B?
“È stato sicuramente stimolante il cambio di categoria. Dopo due secondi posti in serie B passare a giocarsi il campionato in A2 da soddisfazione e adrenalina. Il cambio di categoria l’ho sentito molto all’ inizio”.
 
La partita di Imola, l’espulsione,  l’esplosione di Nochimura e le panchine.
“L’espulsione che è meglio non commentare contro l’Imola sicuramente è stata una tegola non indifferente che ha portato un cambio nella mia stagione. Ho perso un po’ di fiducia ed il cambio in porta lo reputo giusto. Nochimura è un ottimo portiere e ha avuto un inizio di stagione splendido”.
 
Poi il rientro da titolare, frutto del lavoro e del carattere?
“Il rientro da titolare mi ha dato molta fiducia e mi ha permesso di rientrare quasi al cento per cento, poi il covid e una nuova pausa. Una stagione parecchio particolare”.
 
Ora la nuova stagione. Ancora Milano. Obiettivi personali e di squadra?
“Sono molto felice di aver trovato subito un accordo con la società dato che mi sono trovato molto bene sia sul campo che fuori. I miei obiettivi collimano con quelli della squadra, riuscire a fare una stagione ottima in base alle nostre potenzialità e cercare di ripetere il percorso fatto durante la stagione interrotta a metà”.
 
SAU ripercorre la stagione del numero uno biancorosso: “Stefano lo scorso anno ha avuto una stagione positiva anche se iniziata con una espulsione alla prima gara con una conseguente lunga squalifica per proteste. Così ho dovuto alternare lui e Yuki Nochimura, altro ottimo portiere. Si è dimostrato un ragazzo molto serio e affidabile; quando è entrato in campo ha sempre fatto molto bene. Ha avuto solo un paio di partite non perfette ma per essere il suo primo anno nel campionato nazionale di A2 è stato molto positivo. Il prossimo sarà il suo anno e ci aspettiamo tanto da lui”.
 
Ufficio stampa




Pubblicità