skin adv

#futsalmercato, colpaccio del Giovinazzo: vinta l'asta per Jander. "Credo nel progetto"

 30/07/2020 Letto 314 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    GIOVINAZZO





La lunga maratona è finita: il Giovinazzo ha tagliato per primo il traguardo per Jander Da Rose Praciano, il laterale offensivo che è stato al centro di una vera e propria asta dopo la bandiera bianca alzata dalla Magic Crati Futsal Bisignano. L’accordo con il navigato atleta brasiliano naturalizzato portoghese è stato chiuso negli ultimissimi giorni, dopo un lungo lavoro che ha visto in prima linea il direttore generale del Giovinazzo, Sabino Samele e il direttore sportivo del Latina, Francesco D’Ario.

PRESENTAZIONE - Dirigenti esperti a cui il neo biancoverde non lesina parole di elogio: “Li voglio ringraziare entrambi: Samele, uomo vero, trasparente e sincero, è stato il primo a parlarmi del Giovinazzo”. E alla fine, infatti, ha prevalso la volontà del giocatore: dall’inizio attratto dal progetto del club del presidente Antonio Carlucci. “Sono un giocatore del Giovinazzo - le sue prime parole - grazie a loro. Credono in me e mi hanno fatto credere nel progetto. Sono molto motivato e felice per la conclusione della trattativa e sono qui per il club a cui prometto impegno e la mia dedizione al lavoro durante gli allenamenti e le partite”. Insomma, una fiducia a scatola chiusa.

LA CARRIERA - Del resto, per lui, parla il curriculum sportivo infarcito di sterminati titoli e gol a grappoli. L’atleta nativo di Fortaleza, la capitale dello Stato di Ceará, nel Brasile, ha giocato con l’Intelli, l’Orlandia e il Minas Tênis Clube (in Brasile), l’AA UTAD/Real Fut e l’AD Fundão (in Portogallo), il Ko Wong Meng (in Cina), prima di ritornare in Portogallo per indossare le maglie di Académica AAC, Rio Ave, SL Olivais, Belenenses, Ferreira do Zêzere, Leões Porto Salvo e Olho Marinho. Padronanza tecnica, strapotere fisico, gestione delle dinamiche difensive, propensione al gol. Jander Ferreira Praciano è però un giocatore che si è affacciato da poco al futsal italiano, ma che ha sempre fatto parlare di sé. Solo nel 2020, infatti, è arrivato in Italia: lo scorso anno ha giocato in Serie A con il Latina, realizzando 7 reti in 10 partite.

FERREIRA - “Sono arrivato qui da voi, a Latina, soltanto a gennaio scorso - continua - e ci sono rimasto per soli 4 mesi. Nonostante ciò, mi è molto piaciuto il campionato di Serie A, l’ambiente italiano e il calore dei tifosi. È stata una gran bella esperienza”. Prima del Latina, cinque stagioni consecutive e statistiche eccellenti (la bellezza di 129 gol in Portogallo nella massima serie) che hanno consacrato lo spessore tecnico di un atleta esperto e dotato di una grande sagacia tattica e determinazione. Le sue migliori performance stagionali le ha vissute nei due anni con la maglia dell’SL Olivais (segnando addirittura 63 reti, nda) e del Belenenses (43 marcature) per poi passare al Leões Porto Salvo. “Sono contento della scelta fatta e in questo momento - dice ancora l’ultimo colpo di mercato del sodalizio di via Sanseverino -. Ciò che voglio di più è mettermi a disposizione dello staff e conoscere i miei nuovi compagni. Nonostante abbia già disputato numerosi campionati, voglio impegnarmi con questa maglia e aiutare la squadra ad ottenere il massimo. Spero di poter regalare delle soddisfazioni ai tifosi del Giovinazzo, spero di poterli rendere felici. Saprò ripagare la fiducia di questo club con tanta voglia. Per arrivare in alto ci vogliono impegno, dedizione, passione e il volersi migliorare ogni giorno, anche alla mia età. Infine - conclude -, permettetemi di ringraziare per l’affetto ricevuto sui social network i miei nuovi tifosi: non vedo l’ora di abbracciarli e festeggiare con loro non solo i miei gol, ma anche un anno ricco di vittorie”.


Nicola Miccione
Ufficio Stampa Gs Giovinazzo Calcio a 5




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità