skin adv

Fra rosso corallo e verde intenso: arbitri, il nuovo outfit. "Noi al top mondiale"

 19/09/2020 Letto 226 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





In occasione della prima giornata di campionato, in programma gli arbitri si presenteranno in campo con le nuove divise studiate e realizzate da Legea, che continuerà ad essere lo sponsor tecnico e fornitore ufficiale della FIGC – Associazione Italiana Arbitri. Lo storico brand italiano di abbigliamento sportivo grifferà i kit da gara, lo sportswear da allenamento e rappresentanza, oltre alle calzature con una collezione esclusiva dedicata all’AIA.
 
FRA LE NOVITA' le colorazioni adottate: ai tradizionali nero e giallo fluo, si affiancano il "rosso corallo" e, per la prima volta nella storia dell’AIA, il "verde intenso". Colori che, oltre ad essere un chiaro riferimento alla bandiera nazionale, simboleggiano la passione, la forte personalità e la voglia di superare le avversità, ma anche la perseveranza, l’armonia e la speranza nel futuro. Una gamma cromatica, dunque, che vuole evidenziare un richiamo forte al sentimento di unità e resilienza del Paese, messo a dura prova da un periodo storico particolarmente delicato legato all’emergenza COVID.
 
ACANFORA “Dopo essere stati costretti ai repentini cambiamenti dei nostri stili di vita al fine di garantire il bene comune – comunica Luigi Franco Acanfora, Amministratore unico della Legea Spa - a nome dell’azienda siamo orgogliosi di aver confermato la collaborazione con la FIGC e l’AIA, a dimostrazione di una ormai consolidata partnership. Tutti noi abbiamo attraversato un periodo che ci ha profondamente segnato. Il nostro Paese è stato messo a dura prova, ma come sempre ne stiamo uscendo a testa alta. Essere al fianco della FIGC e dell’AIA. per dare avvio alla nuova Stagione Sportiva, che come sempre riserverà grandi emozioni, oltre che un momento di spensieratezza per tutti noi, è motivo di immensa soddisfazione. Il pallone torna a rotolare sui campi di calcio di tutta Italia e saranno i nostri arbitri con il loro fischio a scandire un nuovo inizio. Alla luce anche degli ultimi accadimenti di cronaca, auspico che il calcio continui la lotta al razzismo e perseveri nella abolizione di ogni tipo e forma di diversità. È un ruolo sociale che non va mai tralasciato per il bene di tutti e che fa parte della mission LEGEA, frutto degli insegnamenti che il nostro padre fondatore Antonio Acanfora, oggi novantottenne, continua a profonderci. Mai come ora abbiamo bisogno di belle emozioni – conclude Acanfora - che solo il nostro amato calcio sa donarci. Questo è il momento di rilanciare e di scommettere sul nostro futuro senza timore”. L’inconfondibile stile Legea, le innovazioni introdotte nel rispetto della tradizione della Federazione e dell’AIA, trovano una sintesi chiara ed evidente nel layout delle nuove divise. Il corpo delle maglie, in tutte le sue sfumature cromatiche, sul fronte e sul retro, è fortemente caratterizzato da una trama a linee perpendicolari che si intersecano realizzando una serie di angoli rivolti verso il basso, con spessori diversi a creare un effetto psichedelico. La sfumatura rende la maglia particolarmente dinamica, a simboleggiare la caparbietà e la volontà di chi non molla mai. Lungo i fianchi sono inserite delle bande che riproducono la vela Legea, logo storico dell’azienda.
 
HIDDEN POCKET I taschini frontali in struttura “hidden pocket”, dotati di stripes in velcro per agevolare l’apertura durante la direzione di gara, vengono evidenziati dal bordino monocromatico posto nella parte superiore. Tra di essi, in posizione centrale, è posizionato il logo in alta definizione della FIGC - Associazione Italiana Arbitri; sul taschino destro, tre fischietti stilizzati in colore oro e nero celebrano gli arbitri che hanno diretto le finali mondiali: Sergio Gonella (1978), Pierluigi Collina (2002) e Nicola Rizzoli (2014). Agli innovativi aspetti grafici e stilistici si coniuga un’alta tecnicità del prodotto. Le maglie sono state realizzate in Tree – Tech - Legea, tessuto ultraleggero con inserti in micro-mesh traspirante posti nelle zone nevralgiche delle spalle e lungo i fianchi fino alla zona ascellare. Questa soluzione tecnologica, abbinata alla particolare elasticità del tessuto e al taglio slim - fit, favorisce la traspirazione e l’evaporazione del sudore verso l’esterno, garantendo così uno straordinario comfort e piena libertà di movimento. Completano le divise da gara i pantaloncini di colore nero e le calze, che richiamano i colori delle maglie.
 
NICCHI “Il prestigio della classe arbitrale italiana è riconosciuto a livello nazionale e internazionale”, commenta a riguarda il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi. “Negli ultimi quattro anni, tra Champions League, Europa League e Supercoppa Uefa, alla squadra italiana sono state affidate tre finali, solo per il calcio a 11, oltre agli importanti traguardi raggiunti nel Futsal e nel Beach Soccer. Segno che la nostra scuola arbitrale è al top mondiale e la nostra immagine vincente. La nuova collezione delle divise da gara, che Legea ha predisposto per noi – conclude - ci rende omaggio e ci accompagnerà per l’intera stagione”.
 
GRAVINA “Nuovo look, stessa qualità. È questa la prerogativa degli arbitri italiani – dice invece il Presidente della FIGC Gabriele Gravina - apprezzata in tutto il mondo: sapersi rinnovare, adattandosi a nuove regole e nuovi stili di arbitraggio, pur rimanendo fedeli ad una scuola straordinaria caratterizzata dall’altissimo rendimento in campo. Le nuove divise Legea celebrano l’inizio di una nuova stagione, che speriamo possa tornare presto ad essere una grande festa per tutti, con gli arbitri sempre protagonisti”.
 
Ufficio stampa




Pubblicità