skin adv

Romanato Mendes mette il sigillo, poker dell'Alma: United Aprilia regolata 4-1

 24/10/2020 Letto 159 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ALMA SALERNO





Tripudio granata nel fortino del Pala Tulimieri. L’Alma Salerno inchioda con un perentorio 4 a 1 lo United Aprilia nella seconda giornata del campionato di serie B girone F. La partita, andata in scena in un palazzetto per pochi intimi a causa delle note restrizioni (spettatori tutti provvisti di autocertificazione), ha vissuto sprazzi di grande futsal alternati a errori in fase di non possesso che hanno aperto, soprattutto nei secondi venti minuti, spazi nelle difese delle due compagini.

PRIMO TEMPO - Alla vigilia mister Magalhaes perde per infortunio Marco Fuschino: il pipelet si accomoda in tribuna e al suo posto tra i pali va Alessandro Carpentieri, protagonista di una grande prestazione. In avvio la formazione pontina tiene bene il campo, fermando sulla trequarti le sortite di marca granata. L’Alma si affida alle geometrie di Carlo Altomare e Danilo Spisso, che provano a creare occasioni tra le maglie ospiti: su un’invenzione del numero 7 è bravo Priori a trovare il vantaggio, indirizzando la sfida in chiave granata. Il giocatore brasiliano inchioda il portiere avversario con un preciso tocco all’angolino, con il portiere che non può far altro che raccogliere la sfera dalla rete. Il vantaggio scuote il cinque ospite che prima del riposo impensierisce Carpentieri: è Tiziano Salmieri a creare grattacapi all’Alma in fase di non possesso, ma la difesa di Magalhaes regge senza particolari difficoltà.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa la squadra di Cristian Trobiani alza il baricentro, provando a imporre il proprio ritmo alla gara. Di contro, Magalhaes cambia diverse pedine, cercando di sfruttare la fisicità di Facundo in fase d’attacco. Il primo brivido della ripresa è di marca ospite: in contropiede l’Aprilia si rende pericolosa in più frangenti di gioco, scheggiando anche il palo nella più nitida delle occasioni prodotte fino a quel momento. Il gol però lo sigla ancora l’Alma, con un pregevole tocco sottomisura del vicecapitano Facundo. La reazione dell’Aprilia non tarda ad arrivare: la squadra di Trobiani, dopo aver prodotto una considerevole quantità di occasioni, concretizza sotto porta con Edoardo Saccaro, abile a sfruttare le poche sbavature della retroguardia granata. Pochi istanti dopo Trobiani deve rinunciare a Salmieri, espulso dall’arbitro, ma l’Alma non ne approfitta: gli errori di Yamada sono però il preludio al terzo gol di Priori, frutto della pressione che il sodalizio salernitano produce con l’uomo in più. La gara va in ghiaccio con il 4 a 1 finale di Alex Romanato Mendes.


Matteo Maiorano
Ufficio Stampa Alma Salerno





Pubblicità