skin adv

Genzano, Farina categorico: “Una stagione così non ha ragione di esistere”

 06/11/2020 Letto 622 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Redazione
Società:    GENZANO





Nonostante l’attuale stop dei campionati a livello regionale, gli allenamenti, seguendo determinate regole, possono essere svolti. Ecco perché il Genzano sta cercando di proseguire con le attività. Il dirigente della prima squadra Marco Farina ha analizzato così il momento: “Ci adeguiamo alle nuove restrizioni imposte dal governo. Incentiviamo i ragazzi a lavorare individualmente, di modo che alla vera e propria ripresa delle attività non si parta da zero. Questo è anche un modo per evadere mentalmente dalla situazione poco piacevole che ci circonda, anche se ci troviamo in difficoltà a chiedere ai ragazzi di venire al campo senza poter usufruire di docce e spogliatoi”.

FARINA – Per il dirigente una sorta di ritorno. “In passato, quando ancora si chiamava Cynthianum, ho fatto parte dello staff, quindi per me è stato facile accettare la proposta - dichiara Farina, che poi svela un piccolo aneddoto -. Portai io l’attuale allenatore Fabio Cinelli qui come portiere della prima squadra. Da quel momento, è diventato un pilastro sia da giocatore che da tuttofare. La dirigenza si è sempre comportata come una famiglia e andrebbe lodata per i grandi sforzi che sta facendo. Il Comune dovrebbe riconoscere il nostro impegno e sostenerci nell’attività svolta di più di quanto fatto finora”.

STAGIONE – Per Farina definire questa annata diversa dalle altre è riduttivo: “È una stagione che secondo me non ha ragione di esistere: troppi rinvii, a volte infondati o frettolosi. Penso si tornerà a giocare a gennaio, ma non sarà lo stesso, a prescindere dalle motivazioni e dai protocolli. Le società hanno investito su materiali, sanificazioni e molte altre cose troppo velocemente, pur nella consapevolezza che al primo intoppo le autorità competenti ci avrebbero fermato”. Farina conclude con un pensiero sulla prima squadra: “Ci teniamo in contatto con i ragazzi, anche se, come già detto, è complicato per le restrizioni esistenti. Il Genzano si è adeguato e si adeguerà a ogni decisione, garantendo la massima professionalità”.


Federico Pucci





Pubblicità