skin adv

Parioli, delusione Baric: "Lo stop? C'è stata mancanza di rispetto del CR Lazio"

 21/03/2021 Letto 391 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Redazione
Società:    TC PARIOLI





La C1 e la C Femminile ripartiranno, per gli altri campionati regionali, invece, se ne parlerà il prossimo anno. Il TC Parioli, come tutti i club di C2, fa i conti con uno stop che si avvia a diventare definitivo: “Da un punto di vista della sicurezza, non possiamo che essere d’accordo - esordisce Giorgio Baric -. A gennaio la speranza di tornare in campo era viva, ma, con il passare del tempo, si è fatto tutto più complesso, sia per la situazione in cui versa il paese, sia perché il Comitato ha dimostrato un totale distacco nei confronti di tutte le società, senza distinzione dalla C1 alla D. Secondo noi c’è stata una totale mancanza di educazione - sottolinea il diesse biancoverde -, non siamo mai stati interpellati in nessun modo, oltre che una mancanza di rispetto. La nostra è una delle matricole più vecchie del Lazio, questo silenzio ha pesato”.

FUTURO - Messa da parte la delusione, il TC Parioli già è al lavoro per la prossima stagione: “Stiamo iniziando a programmarla, con la speranza di ripartire a settembre, magari con un salto di categoria - spiega Baric -. Quest’anno con Roberto De Lieto avevamo allestito una rosa importante, che aveva l’obiettivo di ottenere la promozione in C1: vedremo a luglio cosa accadrà. Mi preme aprire una parentesi per i ragazzi del 1999: ormai sono due stagioni che sono fermi, ci aspettiamo che nella prossima si pensi anche a loro e che vengano considerati ancora Under, altrimenti, con il passaggio di età, diventerebbe molto difficile per loro trovare spazio. Il Parioli vuole diventare protagonista dei campionati regionali in maniera stabile, sia come prima squadra che come settore giovanile: stiamo lavorando molto con i nostri tecnici per creare un settore competitivo in cui i ragazzi vengano per divertirsi e imparare - chiosa il direttore sportivo -, l'obiettivo è farlo diventare un serbatoio per la prima squadra".


Marco Modugno 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità