skin adv

Un Lecco convincente. Parrilla pronto per il debutto col Monastir

 04/10/2021 Letto 232 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LECCO





Terza amichevole precampionato per il Lecco di mister Pablo Parrilla, in campo questo pomeriggio al PalaRogeno contro il San Fermo di Cesana Brianza. Successo 10-3 per i blucelesti, bravi ad avere la meglio sui biancoblù allenati dall'ex bomber lecchese Marco Giunchi, al via del prossimo campionato di Serie C1 e scesi in campo con diverse defezioni di rilievo.

LA GARA disputata su tre tempi da 20' non effettivi ciascuno, entra nel vivo al 3', quando Scarpetta serve sulla sinistra Joao che, proprio come sette giorni prima contro l'Orange Asti, si incarica di sbloccare il risultato. Al 5' lo stesso Scarpetta sigla il raddoppio da fuori area, poi è Picallo a mancare il tris in due occasioni. Al 10' Luca Aldeghi accorcia per gli ospiti, mentre al 16' Scarpetta centra il palo dopo una buona azione di Hartingh sventata in corner dal portiere ospite Castelnuovo. Castelnuovo bravo al 16' a salvare su Joao, ma Scarpetta è ben appostato e insacca. Passa 1' e Rubio Garcia serve Hartingh che da due passi fissa il 4-1 della prima frazione di gioco. Nel secondo tempo è il San Fermo a trovare per primo il gol con Aldeghi. Il Lecco risponde con la doppietta di Rubio Garcia e la prima rete in bluceleste del giovane classe 2002 De Donato. Alla nuova pausa il punteggio è di 7-2 per il Lecco. Il terzo periodo si apre con il palo di Hartingh e prosegue con l'8-2 di De Donato dopo una caparbia azione personale. Sanchez sigla la nona rete locale dopo uno splendido gioco di gambe, mentre Aldeghi firma la personale tripletta su azione di calcio d'angolo. Il definitivo 10-3 è di Scarpetta, su schema da corner battuto da Joao. Joao che regala poi l'ultimo brivido del match colpendo un palo. Si chiude quindi con una prova convincente il precampionato del Lecco, pronto a esordire nel girone A di Serie A2 sabato prossimo con la trasferta in Sardegna sul campo del Monastir Kosmoto.

Ufficio stampa

 





Pubblicità