skin adv

Regalbuto, linfa Vitale: “Giovinazzo? Lotteremo dal primo all’ultimo secondo”

 13/01/2022 Letto 388 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    REGALBUTO





L’emergenza sanitaria ha ritardato il ritorno in campo del Regalbuto, che, dopo aver saltato la sfida sul campo del Catanzaro, è pronto a inaugurare il 2022 con un big match da brividi. Al Pala Giovanni Paolo II, infatti, è atteso il Giovinazzo, migliore attacco del girone D con 52 gol realizzati.

“Purtroppo, a causa del Covid, siamo rimasti fermi una settimana in più rispetto al dovuto, per cui in questi giorni abbiamo cercato di ottimizzare i tempi e di recuperare al meglio la condizione in vista di sabato”, la premessa di Andrea Vitale, pronto alla battaglia. “Sappiamo che sarà molto dura, ma lotteremo come al solito, dal primo all’ultimo secondo, senza cercare alibi”.

Migliore difesa per i siciliani, migliore attacco per i pugliesi, che in classifica si ritrovano con una lunghezza di vantaggio, ma anche una gara in più rispetto alla formazione di Reali. “Conosciamo bene la qualità dei nostri prossimi avversari”, continua il numero 18, che poi indica la via. “Dovremo fare una grande partita sotto ogni punto di vista, concedere poco e limitare gli errori - la ricetta vincente -. In questi match ha la meglio chi sbaglia meno e risulta più lucido nei momenti decisivi”.

Regalbuto e Giovinazzo sono due delle formazioni che si stanno contendendo il primato al Sud. Entrambe cercheranno di restare nei piani alti della graduatoria, per dare filo da torcere a Melilli e Cosenza: “Quest’anno il campionato è molto equilibrato. Non esistono partite scontate, per cui è difficile fare pronostici. Penso che le prime quattro se la giocheranno fino alla fine”, il parere dell’ex Petrarca, che sogna un 2022 ricco di soddisfazioni, in campo e fuori. “Il primo augurio è quello di un lento ritorno alla normalità per tutti. Spero poi di farmi trovare sempre pronto, per dare un contributo importante alla squadra, affinché possa arrivare il più in alto possibile - conclude Vitale -. Senza previsioni o calcoli, solo divertendoci e lavorando sodo come fatto finora”. Al campo, come sempre, spetterà l’ultima parola.


Antonio Iozzo




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità