skin adv

Real Fabrica, appartenenza Lucchetti: ‚ÄúSono orgoglioso di rappresentare la squadra del mio paese‚ÄĚ

 19/04/2024 Letto 483 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    REAL FABRICA





In attesa del verdetto del playout, che decreterà la categoria d’appartenenza nella stagione 2024-25, il Real Fabrica ha già chiaro chi ricoprirà il ruolo di responsabile tecnico della prima squadra nel torneo nazionale venturo. Il presidente bianco-bluceleste, Roberto Rossi, ha infatti deciso di confermare Luca Lucchetti a prescindere dall’esito dello spareggio con l’Aosta.

IL RINNOVO - “In primis - esordisce l’attuale tecnico dei fabrichesi -, ringrazio Roberto e tutto lo staff dirigenziale per la fiducia riposta in me in un momento così delicato. Sono orgoglioso di rappresentare la squadra del mio paese in un campionato così importante anche nella prossima stagione”. L’allenatore, dal canto suo, sa bene qual è il peso specifico della casacca del Real: “Darò sempre tutto per questa maglia - garantisce il coach - e, in primis, cercherò di trasmettere il senso di appartenenza, ottenendo anche risultati importanti”.

IL BILANCIO - Lucchetti, nonostante la complicata annata sportiva vissuta dal suo amato team, è comunque soddisfatto di quanto i suoi giocatori abbiano dato in campo: “Questa stagione è stata molto complicata - spiega il trainer -, ho preso la squadra in un momento difficile. Avrei preferito salvarmi direttamente, ma, purtroppo, un po’ di sfortuna e qualche decisione arbitrale contro ci hanno messo in difficoltà. I ragazzi, però, sono stati encomiabili in un momento dove tutti ci davano per morti”.

LO SPAREGGIO - Superare l’Aosta nel cruciale doppio confronto che si disputerà il 27 aprile e il 4 maggio. ‘Semplicemente’ questa è la missione del Real Fabrica. “Ci siamo presi il playout, che ora vogliamo e dobbiamo vincere prima di tutto per noi, poi per la società, i tifosi e il paese. L’andata sarà complicata, visto che avremo tantissime assenze, ma i nostri ragazzi, insieme al pubblico amico, venderanno cara da pelle per vincerla”, conclude Lucchetti.


Alessandro Cappellacci
*foto: Fabrizio Passini

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->