skin adv

Provincia di Roma, ci sarà il Settecamini. Falilò: “Obiettivo riscatto dopo il k.o. nei playoff”

 04/05/2024 Letto 370 volte

Categoria:    Tornei
Autore:    Alessandro Pau
Società:    PROVINCIA DI ROMA





Tra una decina di giorni partirà il Torneo Provincia di Roma. Nella diciannovesima edizione ci sarà spazio anche per il Futsal Settecamini di mister Mirko Falilò. Dopo il secondo posto in regular season nel Girone B di Serie C2, la compagine romana ha concluso il proprio percorso con una sconfitta inaspettata nei playoff promozione contro il Terracina. Il Torneo Provincia di Roma rappresenta quindi un’occasione di riscatto, per dimostrare il valore del roster anche contro squadre di categoria superiore.

FALILÒ - “Abbiamo disputato un campionato al di sopra delle nostre aspettative. Lo scorso anno abbiamo mantenuto la C2 tramite playout, quest’anno invece siamo arrivati secondi in regular season, un risultato che nessuno aveva messa in conto. Speravo di aiutare i ragazzi a migliorare le prestazioni in campo e ottenere una salvezza tranquilla, invece sono stati straordinari. Il merito è dei ragazzi, che dal primo giorno di preparazione si sono allenati con serietà e con il massimo impegno. Ma anche dei collaboratori, come Manuel Pulifici, allenatore in seconda preparatissimo e bravo sotto l’aspetto umano, e dei dirigenti, del presidente in primis e di Carlo Cori, che non ci ha mai lasciati soli”.

“Disputare il Provincia di Roma ci offre la possibilità di riscattarci: dopo un buon campionato abbiamo giocato un playoff al di sotto delle nostre qualità. Ci dispiaceva chiudere la stagione con una brutta prestazione. Conosco il Torneo da tanto tempo, per anni l’ho solo visto da spettatore e mi fa piacere tornarci da mister. Speriamo di fare il meglio: ci sono squadre di C1 più titolate di noi, almeno sulla carta. Noi vivremo partita per partita, dando il massimo in ogni incontro”.

“Il Torneo ci consentirà di tenere alta la tensione in allenamento, fornendoci uno stimolo per continuare a lavorare con la testa giusta e con impegno. Senza di questo sarebbe stato difficile chiedere ai ragazzi di impegnarsi, considerando che si tornerà in campo tra quattro mesi. Inoltre, ci consentirà di provare qualche giocatore per il prossimo anno. Futuro? La previsione è di crescere insieme ai ragazzi. Io e lo staff dobbiamo migliorare, sono certo che ci sono potenzialità ancora inesplorate. Non mi piace parlare di risultati, mi concentro sulle prestazioni: proveremo a fare il massimo”.


Alessandro Pau



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->