skin adv

Colini fiuta il pericolo. "Conosco quelli della L84, sarĂ  durissima. ConterĂ  molto l'aspetto mentale"

 25/05/2024 Letto 228 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    NAPOLI FUTSAL





Vigilia di gara-1 della semifinale scudetto tra L84 Torino e Prezioso Casa Napoli. Gli azzurri giocheranno domani (sabato) alle ore 18.00 al Pala Don Albano di Brandizzo. Per l’occasione la sfida sarà trasmessa in diretta esclusiva su Sky Sport al canale 202. In virtù del nuovo regolamento, la L84, meglio posizionata in classifica rispetto ai partenopei, giocherà gara-1 ed eventuale gara-3 in casa. Gara-2, invece, si disputerà venerdì 31 maggio alle ore 20.30 al PalaJacazzi di Aversa. Dopo aver espugnato il campo dei campioni d’Italia della Feldi Eboli con l’ennesimo successo in trasferta di questa stagione, un’altra super sfida attende il Prezioso Casa Napoli. È stata una settimana intensa di lavoro per i partenopei che hanno potuto in primis recuperare energie fisiche e mentali e poi, sotto la guida di mister Colini, preparare al meglio il prossimo match. Si respira aria di grande entusiasmo e voglia di far bene: servirà un’altra importante prestazione su un campo davvero difficile. Alla partenza per Torino dalla stazione di Napoli Centrale decine di tifosi hanno incitato la squadra prima di salire a bordo del treno. L’ennesima testimonianza di affetto del popolo azzurro verso società e giocatori. Di fronte il Prezioso Casa Napoli avrà la seconda forza del campionato. La compagine torinese, dopo aver battuto in gara-3 la Sandro Abate e aver raggiunto per la prima volta nella propria storia la semifinale scudetto, non ha alcuna intenzione di cedere il passo. La squadra allenata da mister Paniccia vanta un roster di elevato spessore con giocatori di esperienza e di enorme qualità tecnica, Cuzzolino e Rescia su tutti. Le gare disputate in campionato hanno visto il successo di ambedue le compagini: in casa del Prezioso Casa Napoli hanno trionfato i piemontesi per 1-3, in casa della L84, invece, si sono imposti gli azzurri per 2-4. La sfida sarà diretta da Marco Moro (Latina), Luca Paverani (Roma 2) e Simone Zanfino (Agropoli). Al cronometro Elena Lunardi (Padova).

COLINI - Queste le parole in conferenza stampa di mister Fulvio Colini: “La Coppa in bacheca è un orgoglio per la città e la società, ma ora pensiamo alla semifinale che sarà difficilissima, speriamo di essere all’altezza. Avevo già detto ai miei che due squadre, arrivate tra le prime quattro, sarebbero saltate ai quarti di finale. Siamo contenti di essere qui e di poterci giocare questa gara. La L84 viene da una ricca serie di vittorie, dal punto di vista tecnico sono i più forti in Italia. Ho allenato alcuni dei loro giocatori e abbiamo vinto molto insieme, hanno un grandissimo allenatore. Come sempre sarà il campo a decidere il verdetto finale. Con Cuzzolino ho vinto tutto quello che si può vincere con un club, mi fa piacere incontrarlo di persona, meno sul parquet. C’è stato un cambio di palazzetto per questa gara, ma noi saremo sempre carichi, sia in casa nostra che fuori. Sogniamo sempre il massimo, è il nostro motore sin dall’inizio. La squadra arriva in maniera adeguata anche se, molti giocatori, hanno fatto numerose partite internazionali. Conterà molto l’aspetto mentale in questa splendida semifinale”.

BELLOBUONO - Jurij Bellobuono presenta così la sfida contro la L84: “Veniamo da un quarto di finale importante, ora ci aspetta una semifinale complicata, poi speriamo di sognare in grande. La squadra si è allenata bene, si respira lo stesso clima della coppa Italia. Loro sono molto forti, hanno dei giocatori di grandissima qualità. I play-off scudetto si stanno dimostrando molto complicati, è una competizione a parte e la classifica finale della regular season non rispecchia l’andamento delle partite. Faremo il nostro percorso, lotteremo su ogni campo. In campionato contro la L84 abbiamo perso in casa, in trasferta, invece, abbiamo vinto e dimostrato di avere un altro rendimento, speriamo continui così. Io e Tondi (portiere della L84) ci carichiamo a vicenda ma domani saremo avversari. Il tifo che c’è qui a Napoli è difficile trovarlo altrove, i tifosi ci danno quella marcia in più per rendere tutti felici”.

Ufficio stampa

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->