skin adv

Magalhaes si racconta: "Sono molto contento di tornare in Sicilia e di aver scelto la Gear"

 15/06/2024 Letto 212 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    GEAR SIAZ





Intervista a Marcello Magalhaes, il nuovo allenatore della Gear Piazza Armerina! Il tecnico italo-brasiliano si presenta alla tifoseria biancoazzurra.
 
Salve Mister e benvenuto nel mondo Gear. Cosa lo ha spinto ad accettare questo progetto?
"Per prima cosa sono sempre molto felice e onorato quando una società mi contatta, come nel caso della Gear. Sicuramente come la società si è informata su di me, anche io ho fatto lo stesso, una societá seria, una societá solida che vuole fare bene in una categoria importante ed ambiziosa. Sono molto contento di tornare in Sicilia e di aver scelto la Gear".
 
Che tipo di Gear dovremmo aspettarci e quali sono i punti di forza del tuo futsal?
"Le mie squadre hanno sempre una caratteristica in particolare che è il movimento. Un gioco molto dinamico ed offensivo, un gioco di possesso che faccia divertire i giocatori, possedere il pallone è molto importante per me".
 
Come procede la costruzione della rosa? Le direttive sul mercato della società sono state condivise da te?
"Stiamo costruendo la rosa rispettando le esigenze economiche della società. La realtà sportiva ultimamente è cambiata molto ed un professionista deve adattarsi. La Gear ha un corposo settore giovanile ed è quindi importante lavorare sui ragazzi locali e costruire nuovi giocatori, e poi i tifosi sono sempre molto contenti di vedere in campo i giovani del posto".
 
Dopo due stagioni deludenti sia per risultati che per alchimia gestionale, quali sono gli ingredienti che utilizzerà per il nuovo corso?
"Per me la cosa fondamentale è essere chiaro con il gruppo, si deve sempre dire la verità e si deve lavorare e dare sempre il 100% ogni giorno, senza mollare, non si puó mollare mai in nessuna situazione. Si deve essere ambiziosi sempre in ogni momento sia in allenamento che in partita".
 
Cosa si aspetta dalla prossima stagione e quale messaggio vuole inviare ai tifosi?
"Mi aspetto una buona stagione, i presupposti ci sono tutti, punteremo a soddisfare per prima cosa gli obiettivi societari. Mi aspetto delle cose positive in vari sensi sia in prima squadra sia con i giovani. Ai tifosi voglio dire che avremo due parole da ricordare sempre, una è ossessione, ossessione di fare le cose bene e l’altra parola è ambizione, ambizione di arrivare il più lontano possibile". 


COPIA SNIPPET DI CODICE











-->