skin adv

Italpol, debutto in casa ma a porte chiuse. Ranieri: "Prima da terno al lotto"

 16/10/2020 Letto 139 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ITALPOL





Finalmente ci siamo, è l’ora di tornare in campo ufficialmente anche per l’Italpol C5, dopo mesi di stop. L’appuntamento, a porte chiuse, è di quelli imperdibili: da una parte l’Italpol, con tante facce nuove e un’ossatura ben salda,  dall’altra la Roma Calcio a 5 rinforzata negli arrivi. Di certo entrambe alla prima con la voglia di far subito bene. “Ricominciamo, sono passati parecchi mesi e fa quasi strano – le parole del tecnico Fabrizio Ranieri. Siamo tutti un po’ impazienti di ripartire anche se avremo chiare difficoltà a capire che si sta ricominciando seriamente. La partita con la Roma vale subito tre punti, è una gara difficile e speriamo che tutto questo periodo fermi non ci abbia tolto la concentrazione e l’adrenalina necessaria per giocare una partita di campionato cona la giusta tensione agonistica”.
 
Che Roma ti aspetti, mister?
“I nostri avversari si sono rafforzati ma è un terno all’otto per tutti, anche per noi. Nelle prime gare di campionato succede che magari approcci all’incontro pensando di essere più forte e poi per una serie di motivi magari ti accorgi che non lo sei. Il problema vero è che loro ci hanno creato parecchi grattacapi già lo scorso anno, è una squadra che per caratteristiche è un po l’antitesi della nostra e quindi dovremo stare molto attenti perché, a prescindere dal valore dei giocatori che hanno preso, sarà una gara ostica”.
 
Anche l’Italpol ha cambiato, però, no?
“Crediamo di esserci rinforzati anche noi, sicuramente abbiamo migliorato delle caratteristiche della squadra e speriamo di dimostrare che le abbiamo migliorate tutte, non solo quelle legate all’esperienza o alla tecnica. Ma dobbiamo dimostrare di essere migliorati e cresciuti proprio come squadra, si vedrà dalle prime due o tre partite, di sicuro avremo dei segnali già da sabato. Il problema è che non abbiamo avuto un approccio chiaro alla stagione come gli altri anni e quindi a livello organizzativo ci hanno portato a programmare allenamenti o amichevoli all’ultimo saltati, di conseguenza a non essere concentrati al cento per cento. Faccio affidamento molto sull’esperienza di questa squadra e sono convinto che i ragazzi entreranno in campo con lo spirito agonistico che serve”.
 
Un po’ di emozione?
“Senza pubblico sarà strano ma le emozioni saranno di sicuro molte. Sperando che non riblocchino di nuovo tutto, godiamoci, intanto, questi quaranta minuti di futsal”.
 
Ufficio stampa



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità