skin adv

Bellarte cade nel "suo" Belgio: Max Italia, primo stop (ininfluente)

 08/04/2021 Letto 531 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





All'Italia non riesce il bis. Dopo il 4-1 di Prati, gli Azzurri vengono sconfitti dal Belgio 5-4 a Liegi. Martedì 13 aprile l'ultima gara del girone, a qualificazione già ottenuta, a Prato contro il Montenegro.

LA PARTITA Avvio di partita distratto da parte degli Azzurri che al secondo minuto subiscono il goal del vantaggio belga con Pinheiro, bravo a sfruttare un comodo tap-in. La gara si complica ulteriormente all'alba del quinto minuto, quando Ghislandi - giocatore del Bernalda - trova la via del raddoppio. Bellarte chiama time-out e l'Italfutsal entra in partita: Musumeci suona la carica segnando la rete che accorcia le distanze al sesto. Nonostante le buone occasioni da goal create, è il Belgio ad andare ancora a segno con il giocatore del Real San Giuseppe Omar Rahou. Di nuovo con il doppio svantaggio da recuperare, Bellarte si gioca la carta del portiere di movimento: è Cainan De Matos a propiziare l'autorete di Sababti, utile ad accorciare nuovamente le distanze segnando il 3-2 con cui si va al riposo.

SECONDO TEMPO Nella ripresa l'Italfutsal parte subito forte, crea tante palle goal senza però riuscire ad andare a segno. Perciò Bellarte ci riprova col 5vs4, ma in questa fase di partita il portiere di movimento non porta i frutti sperati: è Leo, giocatore del Mantova, a segnare due volte portando sul 5-2 il Belgio. Azzurri bravi a non disunirsi: prima Dudu, poi Musumeci riportano sotto la nostra nazionale quando mancano 4' dalla fine. Il pallone del pari ce l'ha sui piedi De Matos, ma il calciatore del Valdepenas stampa un siluro sulla traversa. Finisce così 5-4: esulta il Belgio che resta in corsa per il secondo posto, mentre Merlim e compagni tornano a casa con il primo ko della gestione Bellarte, fortunatamente ininfluente ai fini della classifica. Una sconfitta che può solo far maturare e far crescere il gruppo azzurro.

BELGIO-ITALIA 5-4 (3-2 p.t.)
BELGIO
: Idrissi, Ah. Sababti, Rahou, Adnane, Diniz Pinheiro, Teixeira, Ab. Sababti, Dahbi Reda, Ghislandi, Leo, Ettalaki, El Fakiri, Paulus, Vrancken. All. Bachar

ITALIA: Molitierno, Murilo, Motta, Merlim, Gui, Esposito, Cesaroni, Di Eugenio, Musumeci, De Matos, Vieira, Arillo, Dudu, Di Ponto. All. Bellarte

MARCATORI: 2’05” Diniz Pinheiro (B), 4’10” Ghislandi (B), 5’58” Musumeci (I), 9’45” Rahou (B), 19’42” aut. Ah. Sababti (I), 28’39” e 30’44” Leo (B), 32’11” Dudu (I), 36’06” Musumeci (I)

AMMONITI: Motta (I)

ARBITRI: Aurélien Uzan (FRA), Michael Lima De Sousa (LUX), Jiri Bergs (BEL), CRONO: Stef Stas (BEL)

RISULTATI E CLASSIFICA

Montenegro-Italia 0-3
Belgio-Finlandia 3-3
Italia-Finlandia 7-4
Belgio-Montenegro 6-2
Montenegro-Belgio 4-3
Finlandia-Italia 2-4
Finlandia-Montenegro 6-1
Italia-Belgio 4-1
8 aprile: Belgio-Italia 5-4
9 aprile: Montenegro-Finlandia
13 aprile: Finlandia-Belgio
13 aprile: Italia-Montenegro

CLASSIFICA: ITALIA 12 punti, Belgio 7, Finlandia 4, Montenegro 3





Pubblicità