skin adv

#futsalmercato, Aiello e Pomezia battono il 5. Ma manca la firma più importante

 27/06/2022 Letto 1294 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Redazione
Società:    FORTITUDO POMEZIA 1957





Un futsalmercato in continua evoluzione. Diverso quest'anno per la Fortitudo Pomezia: il trionfo nella Futsal Finals di Salsomaggiore, con annessa vittoria in Coppa Italia di A2 a Policoro, hanno portato in auge l’ambizioso piano di Bizzaglia, ora finalmente nel gotha del futsal nostrano, non certo di passaggio.

FINORA il diesse Aiello e gli uomini futsalmercato ardeatino si sono mossi fra rinnovi, saluti e rumors. Sono stati omaggiati il top scorer Fornari (promesso sposo all’Ecocity Genzano) e Batata Alves, Papu e Zanella, Chavela Vidal e Fred. Sei le uscite, quattro le indiscrezioni.

AIELLO ha in mano un pokerissimo, a quanto sembra. Tutto praticamente fatto per Matteus, "cierre" brasiliano in uscita da ElPozo: c’era anche il Sandro Abate, defilatosi dopo il rinnovo tutt’altro che scontato di Lucho Avellino. Le ex Furie Rosse Rivillos e Pola continuano ad essere nomi caldi, così come quello di Raubo e di Sergio Romano, nell’annata della riforma Bergamini due ruoli chiave fra i formati, al netto delle loro indubbie qualità. Tutto chiaro, dunque. O quasi.

IL NODO TECNICO però non è stato sciolto del tutto. Già, in tanti si sono letteralmente fiondati su Alessandro Nuccorini, deus ex machina di quella Fortitudo che, con lo storico cittì della Nazionale, ha infilato 16 vittorie in altrettante gare, diventando di fatto invincibile. La Fortitudo ha dei vantaggi non di poco conto su tutti i competitor che vogliono Nucco: il feeling creatosi col gruppo e con la città, un ambizioso progetto. Ma manca ancora il tassello più importante per comporre un puzzle a forti tinte rossoblù: la sua firma.

Redazione C5Live




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità