skin adv

Fabrica, un podio da blindare per l’U19. Abati: “Grifoni? Partita da affrontare con il giusto carattere”

 23/02/2024 Letto 345 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    REAL FABRICA





Sul fronte Under 19, la stagione è stata finora pienamente soddisfacente per il Real Fabrica. Oltre ad aver preso parte al secondo turno preliminare, disputato contro l’Olimpus Roma, i giovani bianco-blucelesti hanno infatti centrato anche la qualificazione ai playoff. Con un terzo posto da blindare, ma forti dei quattro punti di vantaggio sullo Spes Poggio Fidoni a due giornate dal termine della regular season, è il trainer Lorenzo Abati a fare il punto della situazione in casa viterbese.

Domenica 25 febbraio, a Spello, ci sarà la gara col Grifoni, che potrebbe consegnare al Real Fabrica Under 19 la matematica certezza del terzo posto nel girone L. Che partita si aspetta?
Lorenzo Abati: Domenica - esordisce il tecnico - ci aspetta un bel viaggio verso Spello, dove affronteremo un’ottima squadra e, soprattutto, organizzata. La gara, quindi, sarà molto difficile ed equilibrata. Speriamo che i ragazzi riescano ad affrontare la partita con il giusto carattere, nonostante le difficoltà, così da blindare il terzo posto e poter poi festeggiare il risultato raggiunto, nell’ultima giornata di campionato, con i nostri tifosi.

A livello generale, sempre per quel che concerne l’Under 19, qual è il suo bilancio su questa stagione che vi vedrà partecipare ai playoff?
L. A.: Sono molto soddisfatto di quello che stiamo facendo - dichiara l’allenatore -. Ho preso in mano la squadra a gennaio, e da subito i ragazzi si sono messi a disposizione per cercare di soddisfare le mie richieste tattiche. La nostra è un’ottima squadra, con dei ragazzi già in pianta stabile nella rosa della Serie A2 e altri, molto giovani e con un ottimo futuro davanti a loro, che ci stanno dando una grossa mano. Per quanto riguarda i playoff, qualsiasi sarà la nostra posizione finale, sappiamo bene che andremo ad affrontare squadre molto organizzate, con giocatori che già stanno facendo parlare di loro a livello nazionale. Nelle sfide di campionato siamo riusciti a rimanere in partita per almeno un tempo, poi le rotazioni ridotte non ci hanno permesso di competere fino alla fine. Sono certo che per i playoff tutti i ragazzi saranno pronti e cercheremo di toglierci qualche soddisfazione.

Per quanto riguarda la prima squadra, secondo lei, che rush finale sarà per i ragazzi?
L. A.: Sono convinto che i ragazzi sono pronti per questo finale di stagione - asserisce il coach -, ci stiamo allenando bene. Nelle prossime due partite troveremo squadre molto forti (Unicusano Ternana e Bologna, ndr), il nostro obiettivo è quello di rendergli la vita il più difficile possibile. Poi, ci sarà la cavalcata finale verso la salvezza. Le ultime quattro gare saranno tutti scontri diretti (Buldog Lucrezia, History Roma 3Z, Prato e Atlante Grosseto, ndr), dove chi sbaglierà meno riuscirà a conquistare i tre punti. In casa abbiamo la possibilità di contare sul calore dei nostri tifosi, ma dovremo sfoderare delle prestazioni importanti anche in trasferta.


Alessandro Cappellacci
*foto: Fabrizio Passini

 

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->