skin adv

Torneo Provincia di Roma, c’è la Roma che gioca calcio a 5. Baciorri: “Organizzazione impeccabile”

 25/05/2024 Letto 784 volte

Categoria:    Tornei
Autore:    Alessandro Pau
Società:    PROVINCIA DI ROMA





La diciannovesima edizione del Torneo Provincia di Roma si è aperta da circa dieci giorni. Come sempre le compagini romane partecipano con grande entusiasmo e attaccamento a questa manifestazione, ormai diventata un appuntamento fisso per tantissimi giocatori e allenatori delle categorie regionali e non solo. Tra i veterani del Torneo c’è senza dubbio Diego Baciorri, che quest’anno siede sulla panchina della Roma che gioca calcio a 5, team composto da nomi altisonanti e vero outsider della competizione.

BACIORRI - Diego Baciorri è ormai una sicurezza del Provincia di Roma: “Questo è un torneo blasonato, noi tutti ci teniamo molto - racconta -. Ogni volta è un piacere ritrovarsi e scontrarsi con avversari e amici in un momento di aggregazione. Ringrazio e faccio i complimenti a Vincenzo Coccia per l’organizzazione impeccabile. Si gioca alla Vigor Perconti, un posto che non ha bisogno di presentazioni. Lui è maniacale nei dettagli e questo fa la differenza. Il torneo è di ottimo livello e ogni anno la qualità aumenta sempre di più. Ormai si tratta di un appuntamento fisso per aprire la stagione estiva”.

In campo la squadra di Baciorri ha iniziato il torneo col freno a mano tirato: “Il livello è molto alto. La nostra squadra ha nomi altisonanti, un roster esperto e un po’ avanti con l’età media, ma che ha tanti anni di calcio a 5 - anche nel nazionale - alle spalle. Diversi elementi, inoltre, hanno appena finito la stagione nel regionale. Insomma, siamo un’outsider che può dire la sua. Per ora - spiega il tecnico - abbiamo ottenuto un pareggio e una sconfitta immeritata. I ragazzi hanno tenuto bene. Siamo soddisfatti, non ho dubbi sulla qualità del gruppo. Si parla di giocatori che giocano da venti anni, il mio compito, insieme al mio vice Marco Roca, è solamente quello di gestirli ed effettuare i cambi: tutti sanno cosa fare”.

Nonostante tutto l’ambizione è sempre il motore dello sport: “Sono fiero dei ragazzi - conclude -. Mi aspetto un grande Provincia. Vogliamo provare ad arrivare in fondo, non vincere, ma dare fastidio alle pretendenti al titolo che, sicuramente, sono altre”.

 

Alessandro Pau



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->