skin adv

Forlì, Gottuso rimane realista: "Confermarsi in zona playoff sarà impossibile"

 09/01/2020 Letto 137 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FORLI





A tre settimane dall’ultimo impegno ufficiale, che ha visto i ragazzi di mister Gottuso vincere in casa contro il Bellaria agganciando il quarto posto in classifica, torna a parlare il tecnico forlivese: “In questa sosta abbiamo lavorato bene, abbiamo lasciato qualche giorno di sosta riprendendo gli allenamenti dopo natale allenandoci in media ogni due giorni. Non avevo tutti i ragazzi a disposizione, ma chi c’era ha lavorato con grande intensità e grande impegno. Da questa settimana siamo tornati a regime con il gruppo quasi al completo, la squadra sta continuando a lavorare bene e non posso che essere soddisfatto”.

LA STAGIONE - Soddisfazione anche se mister Gottuso ha dovuto vestirsi da pompiere per cercare di arginare l’euforia dovuta ai risultanti esaltanti con cui si è chiuso il 2019: “Si è vero vincere fa sicuramente bene ma in questi venti giorni ho cercato di tenere basso il nostro regime di sobrietà perché dobbiamo rimanere coi piedi per terra e capire che per ripetere anche nel girone di ritorno certi risultati la strada è ancora lunga”.

IL PREGARA - E finalmente sabato si torna a far sul serio coi galletti impegnati nella seconda giornata del girone di ritorno sull’ostico campo dell’Osteria Grande: “È un avversario che conosciamo già bene avendolo affrontato già due volte - spiega Gottuso - in coppa sul loro campo abbiamo perso mentre all’andata in campionato in casa nostra abbiamo fatto un ottima partita vincendo meritatamente. Sabato mi aspetto una partita poco tecnica dove la fisicità e la grinta saranno decisive e la spunterà chi sarà capace di rimanere in campo con voglia e testa fino all’ultimo minuto. È chiaro che loro sono in una posizione di classifica problematica rispetto la nostra, ma se vogliamo fare risultato dobbiamo scendere in campo giocando come all’andata pensando ad uno scontro diretto per la salvezza”.

OBIETTIVI - Ovvio che in casa Forlì si pensi a consolidare il vantaggio sulla zona playout, ma il tecnico forlivese prova ad alzare l’asticella: “Noi dobbiamo puntare a rimanere in una posizione di classifica il quanto più simile a quella attuale, ma credo che confermarsi in zona playoff fino alla fine sarà pressoché impossibile anche perché visto il rullino di marcia delle prime il gap fra seconda e quinta probabilmente alla fine sarà superiore a dieci punti e ai playoff accederà per ultima solo la quarta ma sognare non ci costa nulla e dobbiamo continuare a provarci. Non mi resta che aggiungere dei veri e sinceri complimenti a questo gruppo di ragazzi che solo sei mesi fa giocavano in C2 occupando una situazione di classifica molto vicina a quella attuale considerando il salto di categoria - conclude Gottuso -, ma soprattutto mi voglio complimentare in particolare con chi nel finale di stagione scorsa e in questa prima metà di quella attuale ha trovato meno spazio, ma è rimasto assolutamente sul pezzo con la più totale disponibilità nei miei confronti e il massimo impegno e sono contento che ad oggi proprio alcuni di essi siano tra quelli che danno più garanzie e stanno più in campo a dimostrare la grandezza di questo gruppo, che condivide in pieno le idee mie e del mio staff tecnico, che ha chiuso un 2019 praticamente perfetto e a cui chiedo di provare a ripetersi in questo 2020”.


Ufficio Stampa Calcio a Cinque Forlì




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità