skin adv

Valentia, due capitani d'Élite. Visonà-Ialungo: "Torneremo più carichi. Daremo tutto"

 07/11/2020 Letto 390 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    VALENTIA




Due capitani, entrambi universali, con un solo obiettivo: portare le categorie Élite del Valentia il più in alto possibile. “Vogliamo raggiungere, sin da subito, una posizione di vertice in campionato e dimostrare il nostro valore sul campo”, questo è l’obiettivo di Mattia Visonà per la sua Under 19. “Sappiamo di giocare in un campionato difficile, ma sono consapevole delle nostre capacità e per questo sono molto ambizioso: credo che possiamo arrivare in alto”, questo, invece, è il traguardo di Amin Ialungo per la sua Under 17.

LA PREPARAZIONE - In attesa del via libera per poter tornare, finalmente, al futsal giocato, in casa giallorossa non è stato lasciato nulla al caso. “Non è un periodo semplice per nessuno, sia fisicamente che psicologicamente - spiega il classe 2001 -, ma cerchiamo di tenere alto il morale: in attesa di un’eventuale ripartenza, i nostri preparatori ci hanno fornito un programma individuale da seguire”. Stessa tabella di marcia, sempre nel pieno rispetto del protocollo anti-Covid, anche per il classe 2004 e compagni: “Ci aspettavamo uno stop e, per questo, non ci siamo fatti trovare impreparati: stiamo svolgendo un piano d’allenamento per mantenere la forma”.

L’AMBIENTE - Un roster compatto, quello dell’U19, guidato dal tecnico Francesco D’Antonio. “Il nostro mister è un allenatore molto preparato, sia dal punto di vista tattico che tecnico - afferma Visonà -. Ha creato, si da subito, un rapporto con tutti noi giocatori, facendoci sentire a nostro agio e contribuendo a formare un gruppo affiatato: non ci ha mai delusi in passato e confidiamo in lui anche per questa stagione”. Non è da meno la rosa dell’U17, affidata al trainer Roberto Ronchi. “Io personalmente mi trovo alla grande, sia con lo staff che con il mister e i compagni - sottolinea Ialungo -. Al Valentia c'è sempre stato un ambiente accogliente, in cui si cerca di far sentire a casa tutti”.

GLI OBIETTIVI - Appena l’emergenza sanitaria lo permetterà, Visonà è pronto a riprendere il discorso da dove è stato interrotto. “Prima dello stop cercavamo di dare tutti il massimo, in quanto il campionato Élite che andremo ad affrontare è più complicato rispetto allo scorso anno - sostiene Visonà -. Noi non molliamo e torneremo più carichi di prima, certi di poter far bene e con la voglia di dimostrare di che stoffa siamo fatti”. Anche Ialungo scalpita, in attesa di rimboccarsi nuovamente le maniche: “La preparazione, prima della sospensione, stava procedendo abbastanza bene - evidenzia -. Fisicamente stiamo a posto, mentre tatticamente non eravamo ancora perfetti, visto che ci sono alcuni ragazzi nuovi, ma sarebbe stata solo una questione di tempo”. Due promettenti calcettisti, con un unico pensiero fisso: “Daremo tutto per la squadra”. Sì, il futuro del Valentia è roseo all’orizzonte.


Alessandro Cappellacci




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità