skin adv

Doppio Cabeça, Taloni all’ultimo respiro: pari e patta tra Aniene e Mantova

 23/01/2021 Letto 140 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CYBERTEL ANIENE





L’Aniene è vivo più che mai. Contro il Mantova, i ragazzi di Domenico Luciano soffrono, vanno sul doppio svantaggio, ma, sul parquet amico del To Live, non demordono mai e trovano, all’ultimo respiro, la rete del 3-3. Grazie alla doppietta di Cabeça e alla firma di capitan Taloni, i capitolini stoppano la serie negativa a quattro e mettono in cascina un altro prezioso punto per la permanenza in Serie A.

PRIMO TEMPO - Il match comincia subito a ritmi alti: entrambe le contendenti sanno bene l’importanza della sfida in ottica salvezza. Dopo le schermaglie inziali, in cui Suton e Schininà scaldano le mani rispettivamente a Tondi e Savolainen, è l’Aniene a crearsi l’occasione più pericolosa in avvio: il numero 8 giallonero se ne va sulla destra e serve una palla d’oro sul secondo palo, ma Abdala, a 5’24”, non riesce a depositarla in rete. È ancora Schininà a rendersi pericoloso un minuto più tardi, con l’estremo difensore finlandese costretto a distendersi sul lato destro. Sul momento migliore dei padroni di casa, però, arriva la doccia fredda: gli ospiti, nel giro di soli 32 secondi, si portano prima in vantaggio con Bueno a 10’33” e, poi, raddoppiano immediatamente con Petrov. I capitolini, nonostante il duro colpo, non si scompongono e riescono, grazie a un tiro violento di Cabeça dall’interno dell’area, ad accorciare le distanze. A 1’32” dal termine della prima frazione, il team lombardo guadagna la ghiotta occasione di riportarsi sul +2: Danicic si presenta sul dischetto del tiro libero, ma lo specialista De Fillippis, appena entrato, chiude lo specchio e la manda in angolo. Neanche il tempo di tirare un sospiro di sollievo che Bueno realizza un autentico eurogol: Petrov serve una volée sull’11 ospite, che si coordina alla perfezione e firma la sua seconda marcatura di giornata.

SECONDO TEMPO - Luciano dà la scossa ai suoi ragazzi negli spogliatoi e i gialloneri, in effetti, si ripresentano sul 40x20 con il giusto piglio. La rete del 2-3 arriva con Cabeça, il quale, dopo soli 2’05”, sfrutta al massimo l’assist al bacio di Schininà. Quattordici secondi più tardi c’è gloria anche per Tondi, che dice “no”, con un prodigioso intervento, a Danicic. La strada per i capitolini, però, si fa ripida: Schininà riceve la seconda ammonizione e deve lasciare anzitempo il campo. Il Mantova, nei due minuti di superiorità numerica, bussa più volte alla porta del numero 22 giallonero, che non si lascia sorprendere e congela il risultato. I padroni di casa riprendono a farsi pericolosi e Taloni, a 10’20”, non riesce a concretizzare una nitidissima palla-gol. L’Aniene non trova la via della rete, così il tecnico giallonero, a 3’40” dalla sirena, inserisce Abdala come portiere di movimento. I capitolini ci credono fino all’ultimo, e fanno bene: capitan Taloni, a soli 3” e 6 decimi dalla fine della contesa, scaraventa la sfera alle spalle di Savolainen, regalando un sudato - ma ampiamente meritato - punto ai suoi.

CYBERTEL ANIENE-SAVIATESTA MANTOVA 3-3 (1-3 p.t.)
CYBERTEL ANIENE: Tondi, Anas, Taloni, Taliercio, Cabeça, Raubo, Schininà, Abdala, Pilloni, Biscossi, Pezzin, Javi Roni, De Filippis, Mariano. All. Luciano
SAVIATESTA MANTOVA: Savolainen, Danicic, Suton, Bueno, Petrov, B. Gumeniuk, Titon, Carletti, Gaspar, Micheletto, O. Gumeniuk, Ganzetti, Kuraja, Solosi. All. Jeffe
MARCATORI: 10'33'' p.t. Bueno (M), 11'05'' Petrov (M), 12'49'' Cabeça (A), 18'34'' Bueno (M), 2'05'' s.t. Cabeça (A), 19'57'' Taloni (A)
AMMONITI: Schininà (A), Anas (A)
ESPULSI: al 2'43'' del s.t. Schininà (A) per somma di ammonizioni
NOTE: al 18'30'' del p.t. Danicic (M) fallisce un tiro libero
ARBITRI: Vincenzo Cannistrà (Catanzaro), Arrigo D’Alessandro (Policoro) CRONO: Angelo Bottini (Roma 1)


Ufficio Stampa Cybertel Aniene




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità