skin adv

Fortitudo, Ramon si presenta con una tripletta, ma con la Roma è 4-4

 05/12/2021 Letto 574 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FORTITUDO POMEZIA 1957





E’ terminato sul risultato di 4-4 il posticipo in notturna della Fortitudo Pomezia ad Orte contro la Roma di mister Di Vittorio. Un pareggio frutto di un match dai continui ribaltamenti di fronte che Pomezia dopo essere andata sotto più volte aveva recuperato e che nel finale avrebbe potuto anche vincere per un ‘goal non goal’ arrivato proprio sul suono della sirena e non convalidato dal direttore di gara.

PRIMO TEMPO – E’ il giorno del debutto ufficiale in maglia rossoblu per Federico Molitierno e Ramon che partono entrambi dal primo minuto. Stefano Esposito completa il quintetto iniziale con Batata, Lemos, e Fornari. Di Vittorio risponde con Rodriguez tra i pali, quindi Santos, Da Silva, Roxo e Caique. Pomezia spinge subito sull’acceleratore con l’ex giallorosso Batata che dopo appena un minuto crea il primo pericolo in area ospite ma è la Roma a passare in vantaggio. Al 2’ minuto il direttore di gara assegna un calcio di rigore ai giallorossi per fallo su Da Silva: Molitierno si presenta ai suoi nuovi tifosi ipnotizzando Dos Santos che però si avventa sulla respinta del potiere e fa 1-0. Pomezia reagisce come una belva ferita e Jader Fornari per ben due volte impegna l’estremo difensore di casa. Al 7’ la Roma trova anche il raddoppio con Luis Gustavo ‘Guto’ che approfitta di uno svarione della difesa rossoblu e supera l’incolpevole Molitierno (2-0). Esposito predica calma, Pomezia non si scompone e la riapre dopo appena 15 secondi con una girata da terra di Fred che non da scampo a Caique Rodriguez: 2-1. E’ una fase spigolosa del match, Djelveh e Fornari fanno a sportellate contro il muro giallorosso riuscendo ad aprire varchi importanti. Al 10’ la Roma è già al quinto fallo. Minuto 11 e Fortitudo vicinissima al pareggio con Tiago Lemos che ben imbeccato da Fornari si vede respingere la sua conclusione da un grande intervento col piede da parte del portiere giallorosso. A 4,36” dalla fine del primo tempo, anche Ramon Bueno Ardite si presenta ai suoi nuovi tifosi bagnando l’esordio in maglia pometina con il gol del 2-2 che arriva su un tiro libero calciato magistralmente sotto l’incrocio dei pali. Il numero 84 ex Sandro Abate ci riprova 20 secondi più tardi con un bolide da fuori che sfila a fil di palo. La squadra di casa risponde ancora con Guto che però trova davanti a se un grande Molitierno e proprio in chiusura di frazione un colpo di tacco di Fornari termina di un soffio a lato. Le due squadre vanno al riposo sul risultato di parità.

SECONDO TEMPO – Si riparte dopo il 2-2 del primo tempo. Pomezia in maglia bianca a righe rosse e pantaloncini rossi, in completo nero la Roma. Il quintetto è composto da Molitierno, Mentasti, Fred, Lemos e Fornari. Avvio shock per i pometini che vanno sotto dopo appena 15 secondi di gioco: per la Roma segna Santos (3-2). A 3,40” la Fortitudo sfiora il pareggio. Su angolo di Fornari, Lemos trova lo schema con un destro al volo che si stampa sul palo. Al 5’ Ramon prova il guizzo ma spara sull’esterno della rete. L’ex Sandro Abate ha il destro caldo e al minuto numero 6.50” supera di giustezza Caique Rodriguez per il 3-3 della Fortitudo e per la sua doppietta personale. Al 7,14” paratona di Molitierno su punizione di Santos, senza ombra di dubbio tra i migliori dei suoi. Pomezia è in costante proiezione offensiva e al 7.57 Mura per fermare Ramon ricorre alle maniere forti rimediando il doppio giallo. Gli ospiti ne approfittano subito e ancora Ramon (ancora con un gran destro in diagonale) segna il goal del sorpasso (3-4). La Fortitudo adesso la vuole chiudere ma Lemos è ancora sfortunato e manca il goal del 5-3 per questione di millimetri. Molitierno lì dietro dà sicurezza a tutti e al 13,50” con una semplicità disarmante neutralizza in presa bassa un diagonale velenosissimo di Arcos. Pomezia al quinto fallo quando mancano 6.50 sul cronometro. Al 16’ Roma vicina al pareggio: Roxo manda fuori a tu per tu con Molitierno. 15’, fallo di Djelveh su Santos, è tiro libero per la Roma. Va Da Silva, Molitierno intuisce ma non basta: è 4-4. A 2’ dal termine Pomezia col portiere di movimento, i rossoblu spingono a testa bassa alla ricerca dei tre punti ma il risultato non cambia, nonostante un estremo tentativo di Fornari con la palla che entra in rete proprio mentre sta suonando la sirena ma il direttore di gara non convalida. Finisce 4-4.


Ufficio Stampa Fortitudo Pomezia





Pubblicità