skin adv

La carica dei duemila non basta: Caruso e Mammarella castigano il Meta

 01/10/2022 Letto 378 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    META





Partiamo dalla grande festa del futsal al PalaCatania. Una bolgia di quasi 2000 persone a sostenere la Meta Catania Bricocity che, nonostante il bel gioco, spreca troppo consegnando la vittoria alla clinica Pescara. Gara bella, equilibrata e giocata a grandi ritmi fin dal primo tempo dalle due squadre. La Meta Catania apriva le danze grazie ad un super gol di Carmelo Musumeci su angolo di Vaporaki. Pescara reagiva, pressava e prima trovava il pareggio e raddoppiava sempre.con André. Il PalaCatania trascinava i rossazzurri, con Vaporaki sugli scudi e un Bocão che sulla traiettoria secca del suo tiro vedeva l’inserimento di Pulvirenti che mandava in estasi il pubblico per il 2-2. Pressavano gli uomini di Tarantino e riuscivano a chiudere il primo tempo con il vantaggio firmato da Podda. Il cagliaritano faceva tutto lui, palla conquistata, avversario puntato è saltato e conclusione bassa all’angolino di Mammarella. Nella ripresa la Meta Catania appariva più fresca ma mandava alle ortiche due palle gol nitide prima con Alonso e poi con Garcia con Mammarella battuto. Poi l’episodio con l’espulsione di Bukovec e l’uomo in più purtroppo non sfruttato dagli etnei. Occasione mancata? Come nel calcio anche il futsal ti punisce. Prima l’errore di Podda e il 3-3 dell’ex Rossetti. Poi il rosso stavolta per Bocão con Pescara che invece sfruttava con Caruso due volte l’occasione perfetta, 3-5. La reazione della Meta Catania era veramente e Musumeci sfruttando il Power play insaccava il bolide del meno uno. L’assalto nel finale aveva però un protagonista il numero uno Mammarella. Il portiere del Pescara chiedeva tutto su Lutin, Vaporaki e Alonso consegnando i tre punti a Pescara. Finiva così con una sconfitta amara, ma con al consapevolezza che la Meta Catania c’è e deve continuare su questa strada.

META CATANIA-FUTSAL PESCARA 4-5 (3-2 p.t.)
META CATANIA: Tornatore, Podda, Vaporaki, Bocao, Musumeci, Messina, Silvestri, Pulvirenti, Alonso, Lutin, Garcia, Dovara. All. Tarantino

FUTSAL PESCARA: Mammarella, Rossetti, Murilo, Coco Wellington, Andrè, Victor Montes, Micheletto, Bukovec, Onnembo, Caruso, Fatiguso, Montefalcone. All. Despotovic

MARCATORI: 1’28” p.t. Musumeci (M), 7’54” Andrè (P), 13’17” Andrè (P), 14’43” Pulvirenti (M), 17’35” Podda (M), 5’45” s.t. Rossetti (P), 15’50” Caruso (P), 16’45” Caruso (P), 17’15” Musumeci (M)

AMMONITI: Alonso (M), Bukovec (P), Andrè (P), Lutin (M), Musumeci (M)
ESPULSI: al 11’04” del s.t. Bukovec (P) per somma di ammonizioni, al 15’30” Bocao (M)

ARBITRI: Marco Moro (Latina), Walter Suelotto (Bassano del Grappa) CRONO: Fabio Rocco De Pasquale (Marsala)

Ufficio stampa

 





Pubblicità