skin adv

Fatiguso, Palmegiani e Ferretti illudono il Ciampino: match alla Feldi. Ma i segnali sono ottimi per Davide

 11/02/2024 Letto 155 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CIAMPINO FUTSAL





Che cuore ha questo Ciampino, ragazzi. Sabato 10 febbraio, dinanzi al proprio pubblico, gli aeroportuali di Fabrizio Davide hanno infatti sfoderato una gara maiuscola contro i campioni d’Italia in carica della Feldi Eboli, tornati negli spogliatoi del PalaTarquini addirittura sotto di due marcature nel punteggio. Ma i rossoblù, finalmente quasi al completo - in attesa del ritorno di Nico Lopez dal camp con la selezione USA -, sono vivi più che mai e desiderosi, dunque, di dire la loro in questa seconda parte di regular season.

PRIMO TEMPO - Gli ospiti premono sin da subito sull’acceleratore: Patias e Calderolli, nelle fasi iniziali della contesa, sfiorano il bersaglio grosso. Le Volpi, tuttavia, dovranno attendere 3’39” effettivi dallo start per sbloccare il tabellone: Fatiguso è sfortunato nel deviare il suggerimento di Braga diretto verso Selucio in fondo al proprio sacco. Il classe 2003, comunque sia, si riscatterà esattamente 1’ più tardi: l’ex Pescara, dopo essersi involato sull’out di destra, è letale nel freddare Montefalcone di punta. Gli uomini di Samperi, allora, si ripresentano davanti allo specchio avversario con Patias e Selucio, con il primo che trova di fronte a sé un monumentale Casassa e il secondo, su passaggio del classe ’85 ex Asti, che non inquadra la porta in caduta da posizione vantaggiosa. Il team di Via Mura dei Francesi, però, regge l’urto campano e, a 11’48”, mette la freccia: il lancio lungo dell’estremo difensore ebolitano viene intercettato da Sandro, che smista la sfera a Freddy; il lusitano, a sua volta, confeziona un assist a Palmegiani, il quale, con l’ausilio del palo, firma il 2-1 di giustezza. La Feldi accusa il colpo e il portoghese ex Polistena serve un’altra palla d’oro, stavolta su Ferretti, che si tramuta nel +2 nello score. Nell’ultima parte della prima frazione, invece, il numero 17 dei padroni di casa è nuovamente prodigioso nell’abbassare la saracinesca a Caponigro. A 17” dall’intervallo, Palmegiani, su lancio lungo di Casassa, si libera della marcatura di Venancio, ma non centra di poco lo specchio. Il break, perciò, vede il Ciampino condurre di due reti sul team caro a Di Domenico.

SECONDO TEMPO - L’intervallo rigenera le Volpi, che si fanno pericolose dopo appena 54” effettivi della ripresa con Patias, il cui bolide, su punizione, sfiora soltanto il bersaglio. Poi è Selucio ad avere fra i piedi la palla del potenziale -1, ma Casassa, da distanza ravvicinata, è ancora egregio nel dire di no all’avversario. La formazione di Samperi continua a spingere nella metà campo laziale e Patias, su assist del compagno di squadra numero 77, vede negarsi il gol dall’ennesimo intervento gigante del portiere rossoblù. La truppa di Davide, che già a metà del secondo tempo aveva esaurito il bonus dei falli, concede ben due tiri liberi agli ebolitani: Patias, rispettivamente a 12’47” e a 15’11”, è glaciale nel trasformare entrambe le chance piazzate. Il top scorer stagionale dei campani, ciò non bastasse, approfitta della respinta di Casassa per completare il suo personale hat-trick e portare la Feldi, così, sul +1 nel punteggio. Davide, a tal punto, tenta il tutto per tutto con Palmegiani nel power play. A 12” dalla sirena, però, Montefalcone, dopo aver intercettato il passaggio di Messina diretto verso Fatiguso, realizza il definito 3-5 da distanza siderale.

LA SITUAZIONE - I rossoblù, quindi, sono incappati nella loro quarta sconfitta consecutiva, compresa anche la Coppa Italia. Il kappaò patito, stavolta, è tuttavia meno amaro di quelli precedenti. Le positive risposte fornite dai ragazzi di Fabrizio Davide - compresi i nuovi innesti - hanno infatti restituito una buona dose di fiducia nell’ambiente aeroportuale in vista degli ultimi undici impegni della regular season. Il ventesimo turno della Serie A New Energy, in programma sabato 17 febbraio, vedrà il Ciampino di scena al PalaSport di Orte. L’avversario di giornata, per Casassa&soci, sarà l’Active Network, compagine avanti di cinque lunghezze in classifica. A tutti gli effetti, uno scontro diretto per salvezza.

CIAMPINO FUTSAL - EBOLI 3-5 (3-1 p.t.)
CIAMPINO FUTSAL: Casassa, Messina, Peitaço, Freddy, Ferretti, De Filippis, Sandro, Palmegiani, De Stefani, Fatiguso, Folco, Carmeni All. Davide
EBOLI: Montefalcone, Galliani, Calderolli, Patias, Venancio, Dal Cin, Degan, Caponigro, Liberti, Braga, Sansone, Selucio All. Samperi
MARCATORI: 3’39” p.t. Fatiguso aut. (E), 4’59” Fatiguso (C), 11’48” Palmegiani (C), 14’13” Ferretti (C); 12’48” s.t. Patias t.l. (E), 15’11” Patias t.l. (E), 16’55” Patias (E), 19’42” Montefalcone (E)
AMMONITI: Calderolli (E), Palmegiani (C), Venancio (E), Sandro (C), Patias (E), Selucio (F) De Filippis (C)
ESPULSI: 16'55'' s.t. De Filippis (C) per doppia ammonizione
ARBITRI: Giacomo Voltarel (Treviso), Mario Certa (Marsala) CRONO: Alex Iannuzzi (Roma 1)


Ufficio Stampa Ciampino Futsal



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->