skin adv

Giannace non basta: il Real Team si arrende 4-1 in casa del Parete

 08/02/2020 Letto 135 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    REAL TEAM MATERA





Il Real paga le troppe disattenzioni sul finire del primo tempo e non riesce nella rimonta nonostante una buona ripresa. Terza sconfitta consecutiva per i ragazzi di Rondinone che non riescono più a ripartire dalla sconfitta in trasferta contro la New Taranto. Il tonfo casalingo contro il San Gerardo ha probabilmente lasciato più strascichi del previsto e nonostante la buona gara sul parquet del PalaJacazzi alla fine ad esultare sono i campani. Unica nota positiva la sconfitta dei cugini potentini che non pregiudica la classifica, non buona ma ancora tranquilla.

PRIMO TEMPO - Dopo una prima parte di gara equilibrata con occasioni da entrambe le parti, la gara si sblocca a favore dei padroni di casa che al 15' trovano la rete del vantaggio con Joao Luiz, bravo a sfruttare un errore dei biancoazzurri in fase di ripartenza. Real che prova a reagire ma senza ordine: ne consegue che i padroni di casa ne approfittano con lo stesso Joao Luiz, che trova il raddoppio al 17'25" e il tris al 18'34" sfruttando due clamorose disattenzioni in fase difensiva.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Real appare leggermente più convinto ma il Parete regge bene: la gara si riapre al 13'13" con Giannace che in azione solitaria incrocia dalla sinistra sull'angolino più lontano. Il gol dà nuova linfa alla manovra materana che ci prova con più convinzione ma senza raccogliere i frutti sperati. Tanto possesso palla ma poche azioni pericolose, così Mister Mancino (in panca al posto dello squalificato Rondinone) opta per il portiere di movimento: la mossa non si rivela azzeccata e dopo alcuni ottimi interventi del portiere di casa il Parete chiude definitivamente il match a trenta secondi dalla fine con Russo, abile a fissare il poker in contropiede.

IL CAMPIONATO - Real Team che vede proprio i rossoblù allungare in classifica a quota diciotto punti. Il ruolino di marcia dei falchi biancoazzurri inizia a preoccupare e subirà un arresto "forzato" sabato prossimo, con i materani fermi per rispettare il turno di riposo. Al rientro in campo fra due settimane l'avversario non sarà dei migliori: la capolista Rasulo Bernalda arriverà a Matera decisa a continuare la sua cavalcata verso la promozione in A2. La stagione del sodalizio materano è stata caratterizzata sin d'ora da clamorosi alti e bassi, lecito aspettarsi di tutto da Vivilecchia e compagni che comunque non hanno nulla da rimproverarsi dal punto di vista dell'impegno e della determinazione messa in campo. Servirà migliorare sotto l'aspetto mentale cercando di evitare i diversi "black out" che come accaduto oggi possono pregiudicare gare incanalate sui binari giusti.


Ufficio Stampa Real Team Matera




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità