skin adv

Regalbuto, doppio stop. Ma Capuano rilancia: “Abbiamo tutto il girone di ritorno”

 20/01/2022 Letto 643 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    REGALBUTO





Il 2022 del Regalbuto non si è, di certo, aperto nel migliore dei modi. Prima la sconfitta nel big match col Giovinazzo, poi l’inaspettato stop sul campo del Catanzaro nel recupero della dodicesima giornata. Due k.o. consecutivi che hanno chiuso in maniera decisamente negativa il girone di andata della formazione di Reali, di nuovo ai box nel prossimo weekend.

In questa stagione, ai siciliani non era mai accaduto di perdere due gare di fila: “Il lungo stop, tra feste natalizie e problemi legati all’emergenza sanitaria, ci ha indubbiamente penalizzati, ma non può essere una scusante”, spiega Gabriele Capuano, senza cercare alibi. Il numero 17 conosce bene gli attuali limiti della squadra: “Dobbiamo riuscire a segnare più gol - sottolinea -. Contro di noi sembrano tutti Mammarella, ma la colpa è anche nostra. Siamo calati mentalmente, adesso serve una reazione”.

Le ultime due sfide hanno modificato il giudizio su questa prima parte di stagione, non le certezze del classe ’96, desideroso di riscatto. “Dispiace un po’ per alcuni risultati, potevamo avere sei-sette punti in più in classifica, ma non importa, ci rifaremo nel girone di ritorno”. Che per il Regalbuto, a riposo nella prima giornata, inizierà sabato 29 gennaio: “Avremo qualche giorno per riposarci fisicamente, ma, soprattutto, mentalmente”. Poi un finale di stagione tutto da vivere: “Il mister sa come aiutarci a migliorare ulteriormente. Il 2022 non è iniziato bene, ma siamo un bel gruppo e giochiamo sempre con il cuore - conclude Capuano -. Anche i più forti perdono: questo è lo sport, questa è la vita, ma abbiamo un girone intero per puntare al vertice”. Ciò che conta è sapersi rialzare.


Antonio Iozzo




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità