skin adv

Il Fabrica sbatte i pugni, Viola: “U17 Élite? Errore tecnico grave, è mancata la conoscenza del regolamento”

 29/03/2024 Letto 658 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Redazione
Società:    REAL FABRICA





Mentre il main roster di Luca Lucchetti sta lavorando alacremente per farsi trovare pronto al cruciale scontro diretto per la salvezza col Prato, la cantera del Fabrica splende più che mai. Sono molti, infatti, i positivi risultati raggiunti dai giovani bianco-blucelesti nelle varie categorie. A tracciare il bilancio in casa Real è il segretario Riccardo Viola.

Al netto dei residui mesi, l’annata della cantera del Real Fabrica può certamente ritenersi soddisfacente sotto parecchi aspetti. Qual è il suo bilancio?
Riccardo Viola: Il bilancio della stagione del nostro settore giovanile, a oggi, è più che positivo - esordisce il segretario -. Il Real Fabrica continua a crescere nei numeri e si distingue in tutte le categorie con risultati ottimi. In questa stagione stiamo partecipando all’Under 13 Élite con i nostri Esordienti e abbiamo raggiunto una salvezza che non era per nulla scontata nell’Under 15 Élite, mentre sia la nostra Under 17 Elite che l’Under 19 nazionale hanno raggiunto i playoff. Noi siamo ampiamente soddisfatti, ma, sicuramente, negli ultimi tempi ci hanno lasciato l’amaro in bocca alcune decisioni arbitrali che hanno danneggiato i nostri colori, sempre nei momenti decisivi, come accaduto in Coppa della Divisione.

A proposito di decisioni arbitrali, il primo turno dei playoff Under 17 Élite tra Fortitudo Pomezia e Real Fabrica non è stato esente da polemiche.
R. V.: La cosa più grave, sicuramente, è quella che è successa a Pomezia nel playoff della 17 Élite - spiega Viola -, dove siamo usciti con un pareggio e con un grave errore tecnico dell’arbitro. Si possono accettare le sviste arbitrali, ma l’errore tecnico, ossia una rimessa da fondo effettuata con i piedi, è grave perché è mancata la conoscenza del regolamento. Delle volte, ci vorrebbe che gli arbitri abbiano l’onesta intellettuale di riconoscere i loro errori, soprattutto per una gara del settore giovanile, perché uscire così è brutto, in particolare per dei ragazzi che stanno lavorando da agosto per i loro obiettivi. Il nostro auspicio è che un errore così grave non ricapiti, e ci sia da parte degli arbitri più concentrazione e collaborazione per migliorare.


Redazione C5Live

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->