skin adv

Don Bosco, assalto alla vetta. Sebastiani: "Vogliamo vincerle tutte per puntare al titolo"

 09/02/2024 Letto 165 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    DON BOSCO CINECITTA





Weekend di riposo per il Don Bosco, che potrà ricaricare le pile per poi riprendere al meglio l’appassionante duello col Genzano, leader del girone. La squadra di Fiorentini, distante due lunghezze dalla vetta, punta con decisione al salto di categoria.

OBIETTIVO PRIMO POSTO - A fare il punto della situazione, in vista della prossima gara contro il Palestrina, in programma il 17 febbraio, è Emanuele Sebastiani, presidente del Don Bosco insieme a Luparelli, capitano e numero 1: “Siamo soddisfatti di come sta andando il campionato perché siamo imbattuti. Due pareggi sono stati i nostri unici risultati negativi (escludendo la sconfitta in coppa, ndr), ma puntiamo a fare ancora meglio in questa seconda parte di stagione. Siamo concentrati, stiamo lavorando bene e vogliamo vincerle tutte, senza passi falsi, per puntare al titolo”. Sebastiani ricopre più ruoli nel Don Bosco ed è una figura chiave della società e della squadra: “Abbiamo costruito questo gruppo cercando di renderlo una famiglia. Nello specifico, lavoriamo a questa stagione dal 28 agosto e posso dire di essere felice della reazione dei ragazzi e del loro impegno”.

ARIA DIVERSA - Spirito di squadra, sacrificio e accoglienza: sono queste le caratteristiche principali del Don Bosco. “A detta di chi si è unito a noi solo questa stagione, qui si respira un’aria diversa, unica. Puntiamo a far sentire tutti i nuovi giocatori subito integrati nel progetto. Siamo una vera famiglia e questa forza ce la portiamo anche in campo e in tutte le difficoltà che una normale squadra riscontra durante la stagione. Siamo una società in crescita sotto tanti aspetti: stiamo curando il settore giovanile, inserendo sempre figure qualificate e rappresentiamo una bella realtà per il nostro quartiere”. Sebastiani ci tiene anche a ringraziare il direttore dell’oratorio: “Sotto lo sguardo attento e fondamentale del nostro Don Salvo, stiamo portando avanti questo bel progetto sportivo che cammina di pari passo con quello spirituale, e, guardando i numeri, possiamo ritenerci soddisfatti”.


Irene Annarelli

 



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->