skin adv

Nuova Fabrizio, poker del Polistena: la striscia positiva si ferma a 3

 11/02/2024 Letto 134 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    NUOVA FABRIZIO





Dopo il primo successo esterno stagionale, arrivato a Rende nel sabato precedente, arriva anche la prima sconfitta interna in campionato per la Nuova Fabrizio. La serie positiva di tre bottini pieni consecutivi, si interrompe proprio sul suolo amico per la squadra di mister Carnuccio.

Al PalaEventi di Rossano, nella sedicesima giornata e quinta di ritorno di Serie C1 futsal regionale, la formazione bianconera perde l’imbattibilità casalinga non potendo nulla contro un’avversaria ordinata e spietata. I timori della vigilia vengono confermati sul campo con la compagine reggina mostratasi rapida, ben messa in campo e dotata di calcettisti interessanti. Per i bianconeri performance meno brillante delle precedenti e con l’obiettivo di scrollarsi subito di dosso questo ko per riprendere la marcia verso la salvezza anticipata. Serviranno, infatti, lo slancio e il rendimento viste nell’ultimo periodo per riallontanarsi alla svelta dalla zona calda. Frattanto, Berardi e compagni, settimi a 22 punti e a braccetto con il Pantere Nere Catanzaro, lambiscono la zona playout, avvantaggiati solo dal computo degli scontri diretti con i catanzaresi. Da aggiungere che, secondo regolamento, con un distacco pari o superiore ai dieci punti, tra quint’ultima e penultima e quart’ultima e terz’ultima, i playout non si disputerebbero. A oggi, classifica alla mano, si giocherebbe solo il duello tra quart’ultima e terz’ultima. Ma siccome alla fine del torneo mancano ancora sei turni, con diciotto punti in palio, la Nuova Fabrizio dovrà rinvenire al più presto per mettersi al riparo da brutte sorprese. La Nuova Fabrizio dovrà ritrovarsi celermente intorno al proprio tecnico Carnuccio e ripartire facendo tesoro di tutte quelle peculiarità ritrovate in quest’ultimo mese.

Per la cronaca, dopo una prima fase di studio, il primo quarto d’ora passa senza grandi sussulti. Al 15’, però, il Polistena sblocca il risultato a margine di un’azione molto ben costruita: imbeccata sul secondo palo per Oliva che, in ottima posizione, appoggia in rete. Poco dopo, su un’altra ottima trama, gli ospiti sfiorano il raddoppio con Napoli ma il portiere locale Campana si supera sventando la minaccia. Al 19’, nuova azione pericolosa per i reggini e ancora una volta Campana si oppone chiudendo bene gli spazi sul tapin di Politanò. Al 24’, arriva il raddoppio dei polistenesi, con Tigani che imbuca con un tiro dal limite dell’area nell’ angolino alla destra dello stesso Campana. Polistena che si mostra in grande forza atletica e tatticamente perfetto impiegando spesso anche il portiere di movimento. Al 26’, inoltre, sfiora anche il terzo gol con Spanò. Prima dell’intervallo arriva il primo squillo dei coriglianesi con un sinistro di Russo dal limite dell’area, dopo un fraseggio con Savoia, respinto dal portiere ospite Galluzzo. Nella ripresa, al 3’ ancora ospiti pericolosi con Spanò. Al 7’ arriva il tris dei reggini: con i locali schierati con il quinto uomo, Arlotta azzarda un tiro che sbatte sui piedi dello stesso Spanò. abile nel recuperare e da centrocampo nel depositare in rete a porta vuota. Al 15’ c’è la quarta marcatura messa a segno da Politanò F. che riprende una palla persa, nella propria metà campo, e realizza. Al 20’, la Nuova Fabrizio accorcia le distanze con Russo, complice l’estremo difensore ospite. Portiere dei reggini Galluzzo che al 24’ viene poi espulso per doppia ammonizione.  Non succede più nulla e finisce 4 a 1 per il Polistena che si subentra in zona playoff. Spareggi promozione però che a conclusione del torneo di disputeranno, come regolamento impone, solo se non ci saranno dieci o più punti di distacco tra la seconda e la quinta e la terza e quarta piazzata.  E se il distacco tra la seconda e terza classificata, sarà pari o superiore a dieci punti, gli incontri dei playoff non verranno proprio disputati e la società seconda classificata si considererà vincente. Vista la marcia delle prime due della classe condizione quest'ultima anche possibile in questo torneo. Ma come detto c’è ancora tanto da giocare e nulla è ancora impossibile. In casa Nuova Fabrizio, intanto, da lunedì si tornerà al lavoro per preparare il sesto scontro diretto salvezza di fila contro l’Olimpus Maida fuori casa. Sfida dove per i coriglianesi bisognerà rintracciare stimoli e definizione per cercare di tornare a casa con un risultato positivo.


Cristian Fiorentino
Ufficio Stampa Nuova Fabrizio



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->