skin adv

Valentia, la forza del gruppo. D'Alberti: "Ci motiviamo a vicenda"

 13/02/2021 Letto 249 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    VALENTIA





In uno sport dai ritmi elevatissimi come il futsal, la condizione atletica è fondamentale se si vuole competere fino in fondo per i propri obiettivi. Il Valentia ne è ben conscio e, perciò, ha affidato i suoi ragazzi, dal vivaio fino alla prima squadra, nelle sapienti mani di Daniele D’Alberti.

IL LAVORO - Il preparatore, durante questo lungo periodo di esercitazioni individuali, non ha mai abbandonato i giocatori giallorossi, aiutandoli a tenere una forma fisica soddisfacente in vista della bramata ripresa delle competizioni. “La priorità in questa fase è stata garantire il mantenimento di una buona condizione degli atleti - spiega -, per non farci trovare impreparati all’eventuale ripartenza. L’impossibilità di svolgere allenamenti di contatto, infatti, ci ha dato modo di focalizzare l’attenzione sui miei compiti”. In questo modo, D’Alberti ha potuto mettere in atto le sue competenze per sviluppare un programma ad hoc: “Facendo una breve analisi della metodologia - prosegue -, purtroppo a discapito di una componente ludica, da qualche mese lavoro allo sviluppo di microcicli settimanali di preparazione”.

LA SITUAZIONE - La lontananza dal lato agonistico della disciplina non è stata facile da digerire in quel di Via Antonio Panizzi, ma, come in un’autentica famiglia, ogni elemento ha cercato di farsi forza a vicenda. “La mia figura si trova estremamente vicina ai giocatori in questo momento e - afferma -, raccontando l’esperienza in prima persona, io come loro sento la mancanza di stimoli e di entusiasmo. Tuttavia, anche grazie al clima di amicizia che si è creato nel gruppo, io aiuto loro a mantenere alto il morale e, viceversa, loro motivano me a lavorare nel migliore dei modi”. L’auspicio, comunque, rimane quello di avere presto il via libera alla ripresa delle competizioni regionali e provinciali. “Lo sport ha la necessità di avere risposte concrete per rispetto di questi ragazzi, che hanno avuto la pazienza e l’intelligenza di osservare i protocolli - sottolinea -; del mio lavoro, che prevede una programmazione orientata esclusivamente a un obiettivo che manca da troppo tempo, e delle società, che stanno affrontando dei sacrifici per garantire la sopravvivenza di un bene necessario”. Occhi puntati, perciò, al 5 marzo, ultimo giorno nel quale, salvo proroghe, le uniche esercitazioni concesse saranno quelle svolte in forma individuale. “Lo guardiamo come un punto di partenza decisivo - dichiara -. Che non sia un’ulteriore occasione di posticipo”.

U15 - D’Alberti, oltre ad occuparsi della forma fisica dei giocatori, ricopre persino il ruolo di tecnico dell’Under 15 regionale del Valentia. “Anche il mio gruppo sta chiaramente risentendo delle forti limitazioni - evidenzia -. Riusciamo, ciononostante, a compensare, attraverso un’attenta preparazione degli allenamenti, cercando di non trascurare quelle che sono le assolute priorità di crescita e divertimento”. Il tecnico, inoltre, è orgoglioso dei suoi ragazzi nel vederli desiderosi, a prescindere dalle difficoltà, di perfezionarsi nel loro amato futsal. “L’anno che stiamo affrontando insieme è certamente anomalo - chiosa -, ma questo non ha fermato la loro voglia e capacità di progredire visibilmente. Sarà interessante, quando riprenderemo il normale svolgimento delle attività, apprezzare insieme a loro questi miglioramenti”. Il più bel trofeo, per un allenatore delle giovanili.


Alessandro Cappellacci





Pubblicità